We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Cariati (Cosenza) - Ospedale, appello del Sindaco al Presidente della Regione


No alla ricerca delle responsabilità storiche sui danni arrecati alla sanità regionale. Sì, invece, alla coesione territoriale nella richiesta, alla Regione Calabria, dell’attenzione necessaria a far comprendere come le istanze avanzate per l’Ospedale territoriale “Vittorio Cosentino” siano coerenti con gli obiettivi di razionalizzazione e di qualificazione dell’offerta sanitaria. Sono, questi, - riferisce testualmente una nota dell’Ufficio stampa esterno del Comune di Cariati - alcuni dei passaggi contenuti nell’appello al Presidente rivolto dal Sindaco di Cariati, Filippo Sero, da sei giorni in sciopero della fame, senza rientrare a casa, dimorando presso gli stessi locali dell’Ospedale. Di seguito si riporta la lettera aperta del Sindaco Sero a Scopelliti: <<Siamo consapevoli della difficoltà che Lei sta affrontando nell’affrontare la gravissima situazione della sanità calabrese. L’esigenza di ridurre l’ingente ed insostenibile spesa pubblica prodottasi, a danno di un’offerta sanitaria diffusamente di qualità, è avvertita all’unisono dal sottoscritto e dai sindaci di questo territorio che, in queste ore, sono mobilitati per portare alla sua la necessità di un riequilibrio, indispensabile da più punti di vista, del Piano di rientro. Comprendiamo benissimo quanto sia complesso, soprattutto per chi ha svolto, con riconosciuto impegno, il ruolo di Sindaco nella Città di Reggio Calabria, porre mano ad un quadro complessivo che necessita di aggiustamenti importanti che nessuno potrebbe negare in principio. L’obiettivo di qualificare la sanità in Calabria e, come spesso sentiamo dire, di avviare, proprio dalla sanità, una rivoluzione culturale nel modo stesso di intendere il rapporto cittadini-pubblica amministrazione, spesa pubblica e fruizione di servizi efficienti, non può non essere lo stesso obiettivo di chi le scrive e di noi rappresentanti di un territorio che, probabilmente più di tanti altri, oggi tuttavia subisce menomazioni di diverso tipo. Nessuno di noi, né i cittadini sono interessati alla ricerca, polemica, delle responsabilità che sono storiche, diffuse, a 360 gradi e che non riguardano, come è evidente, soltanto la classe politica. A questo territorio, dall’alto crotonese all’alto ionio, interessa oggi costruire, unitariamente, un rapporto di credibile confronto, nel merito e nel metodo, con il Presidente di tutti i calabresi, affinché vengano accolte le istanze e l’esigenza di tutela, in queste periferie, del diritto alla salute. E’ partendo da queste premesse, nel rispetto della grande legittimazione democratica che ha ricevuto nei mesi scorsi, che facciamo accorato appello alla sua sensibilità istituzionale, perché possa comprendere quanto e come le richieste, motivate e documentate, relative all’Ospedale territoriale “Vittorio Cosentino” ed ai numeri ed alle esigenze attuali e certificate delle popolazioni residenti nell’intero bacino orbitante attorno a Cariati, siano perfettamente coerenti con lo spirito ed il programma generale, duplice, di risanamento dei costi e di qualificazione nell’offerta sanitaria nei territori della regione>>.    

di Redazione | 12/09/2010

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it