We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Diamante (Cosenza) - Una mostra d’arte “Piccante come il peperoncino” a cura di Amedeo Fusco e Nicola Abruzzese


Saranno esposte 47 opere d’arte di artisti contemporanei dall’11 al 15 settembre 2019 presso il Museo Dac a Diamante, nel corso della 27a edizione del Peperoncino Festival.

la mostra d’arte internazionale si intitola “Piccante come il Peperoncino” ed è curata da Amedeo Fusco e Nicola Abruzzese e organizzata dal Centro di aggregazione culturale in collaborazione con l’Accademia nazionale del peperoncino. La mostra sarà inaugurata l’11 settembre alle ore 19 e sarà aperta tutti i giorni  dalle 19 alle 24. L’incontro con gli artisti è fissato per le ore 19 del 14 settembre.                                             

Il Peperoncino festival è uno dei festival, di questo genere, più importanti d’Italia ideato e organizzato dal Patron Enzo Monaco. Diamante, conosciuta da tutti come la Perla del Tirreno, oltre che come “Città dei murales e del peperoncino”, ospita per 5 giorni la mostranello stesso sito dove saranno esposti i disegni di LEONARDO DA VINCI.

Dopo il successo ottenuto al peperoncino festival nel scorsa edizione con la mostra “Omaggio a Frida” ( anche a Città del Messico) si ritorna con Per l’occasione saranno esposte opere di pittura, scultura, fotografia e pirografia realizzate da artisti contemporanei, che hanno voluto esprimersi ispirandosi al tema “PICCANTE COME IL PEPERONCINO”, inteso come il piccante della vita, eventi oltre l'ordinario e qualsiasi episodio che provoca emozioni forti. 

Gli artisti che espongono sono:  Salvo Distefano, Fabrizio Paoli, Angiolina Marchese, Angelo Mangione, Antonina Giotti, Alessandra Baglieri, Annalisa Cavallo, Agostino Viviani, Antonella Murzilli,  Ileana Picariello, Artuto Barbante,  Annunziata Staltari, Beatrice Nicosia, Carmelinda Alacqua, Carmelo Carrubba, Emanuele Bellio, Daniela Cascone, Elena Lucca,  Enrico Guerrini, Fabio Luzzi , Cristina Cateni, Fabrizio Viola,  Gianfranco Brusegan,  Lucio Morando, Maria Rosa Beghelli, Maurizio Parentini, Nadia Bartolino, Mariarita Ioannacci, Paola Rago, Pina Candileno, Roberto Trucco, Sergio Cimbali, Tiziana Moretto, Luisa Barrano, Melania Magurno, Giuliana Griselli, Chiara Sofia Burragato, Francesco Gino Cantarella, Rita Albergamo, Francesca Barnini, Isabella Maria B. ,  Mariella Mascaro, Piera Narducci, Mauro Benvenuto, Salvatore Denaro, Ivo D’Orazio.

Il Centro di Aggregazione Culturale , situato in Via Mario Leggio, 174 a Ragusa, divenuto ormai punto di riferimento internazionale, collocato nel centro storico di Ragusa  è aperto a tutte le forme d'arte , infatti lo scambio fra culture è al centro delle attività. "Cultura" non intesa in senso didattico, ma come cultura del singolo individuo, del proprio bagaglio personale e della propria conoscenza, dispone inoltre di uno spazio per lo svolgersi di eventi ed iniziative, quali corsi di pittura, acquarello, corsi di fotografia , rassegna letteraria dal titolo "Incontro con l'autore", e tanti altri , organizza  mostre d’arte e collettive in tutta Italia e all’estero.

Nelle stesse date nello stesso luogo sarà inaugurata anche la personale dello scultore Sergio Cimbali dal titolo “ Sculture dal riciclo” a cura di Amedeo Fusco e Nicola Abruzzese.


di Redazione | 09/09/2019

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it