We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Crosia (Cosenza) - Revoca deleghe assessori, le reazioni politiche


Dopo il provvedimento formale di giovedì scorso, con cui il sindaco di Crosia, Antonio Russo, ha azzerato la giunta comunale, revocando, quindi, le deleghe ai quattro assessori in carica, vale a dire, Gemma Cavallo, Serafino Forciniti, Giovanni Greco e Paola Nigro, non si sono fatte attendere le reazioni di carattere politico. Non poteva essere diversamente.  Interventi sia da parte dell’opposizione che del movimento civico “Evoluzione” che sostiene la maggioranza consiliare. Andiamo per gradi. Agli organi di stampa è giunta una nota da parte del gruppo consiliare di minoranza “La città libera che vogliamo”, composto da Giovani De Vico, Natalino Loria, Mariateresa Aiello e Raffaella De Luca.  Nel documento viene stigmatizzato l’operato del Primo cittadino, esordendo con le difficoltà riscontrate in questi giorni con i rifiuti. Poi prosegue. “Probabilmente – si legge testualmente -  ispirato dalle vicende nazionali il nostro sindaco ha deciso dopo soli tre mesi di sfiduciare la sua intera giunta comunale”. E aggiunge: “probabilmente, e questo lo valuteremo con le nuove nomine, si è trattato di una resa dei conti interna”. Il tutto “mentre si accavallano emergenze su emergenze”.  A giudizio del gruppo di opposizione “i cittadini di Crosia non meritano di essere umiliati in questo modo. Dopo essere stati additati quali cause della crisi rifiuti oggi vedono azzerata una giunta comunale dopo soli tre mesi”. Intanto, un'altra nota stampa è giunta agli operatori della comunicazione. Stavolta a parlare è il Movimento civico “Evoluzione”.  Nero su bianco per tranquillizzare sull’attuale situazione politico – amministrativa.     “L’esperienza amministrativa a guida Russo in questi anni ha imposto un modello di governo virtuoso e apprezzato da tutti. Un modello di gestione che non può permettersi falle o défaillance. Da qui la decisione apprezzabilissima del sindaco – si legge espressamente -  a procedere all’azzeramento della giunta e a una verifica interna, volta non a demolire bensì a rilanciare ancora di più l’attività dell’esecutivo nella nuova consiliatura”. Per quanto attiene la questione rifiuti Evoluzione ha messo in risalto che “in queste settimane un’emergenza sta attanagliando l’intero sistema rifiuti regionale, non solo territoriale. Basta spostarsi nei territori limitrofi per rendersi conto dei cumuli di spazzatura che ancora ci sono. A Crosia Mirto questa emergenza ambientale e sanitaria non ci risulta esserci stata. E questo perché grazie alla lungimiranza del Governo Russo che ha avviato il difficile e virtuoso processo per la raccolta differenziata. Ovviamente non mancano le difficoltà nel ritiro dei rifiuti ma questo perché c’è una problematicità oggettiva nel conferimento agli impianti”. Evoluzione ha concluso evidenziando di essere convinti “che nella prossima formazione della Giunta comunale il sindaco Russo, con il supporto della maggioranza, opererà i migliori correttivi per rilanciare l’azione amministrativa della città”.


di Redazione | 02/09/2019

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it