We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Rossano (Cosenza) - Il giardino dei fiori proibiti


di LETIZIA GUAGLIARDI - Il giardino dei fiori proibiti. Se hai intenzione di leggere la storia contenuta in questo libro, mi piacerebbe dirti cosa ho inventato e cosa, invece, è vero. Fiorile… non esiste. O meglio, esiste… ma nella mia mente. L’Italia è così ricca di posti stupendi che non ho saputo sceglierne uno e allora me lo sono inventato. Sulle pagine ho “costruito” tutto il borgo, gli ho dato un nome, delle strade e dei vicoli, gli ho regalato un lago e un castello e l’ho circondato di monti.

La clinica “Dolce Letizia”… neanche questa esiste, almeno per il momento. Come molti sogni a occhi aperti, però, potrebbe realizzarsi.

Rossano… esiste eccome: ci abito! Qui non ho inventato niente, tutte le cose che ho descritto le vedo con i miei occhi veri, non con quelli della fantasia: il centro storico, il Patire, il mare, la fabbrica della liquirizia Amarelli…

Anche sul prezioso Codex Purpureo Rossanensis, che tutto il mondo ci invidia, non ho avuto bisogno di immaginare anzi, gli chiedo scusa se non sono stata abbastanza brava nell’esaltarne tutta la bellezza. Ti consiglio, quindi, se non sei di Rossano, di venire qui a vederlo da vicino.

Giulia, la protagonista, e tutti gli altri personaggi erano nella mia testa e, ad uno ad uno, sono atterrati sulle pagine e hanno preso vita. Lei e sua madre, per esempio, rappresentano tutte quelle donne che si ribellano a un sistema arcaico che le costringe a una vita di cui non condividono niente. Per questo sono costrette a fuggire e a vivere come fantasmi.

Marilu, la bambina affetta dalla Sindrome di Usher, è anche lei un personaggio inventato ma vive in questa storia per ricordarci le persone che sono colpite da malattie di cui non si è ancora scoperta la cura.

Per dovere di cronaca… dico che non sono un’esperta di piante velenose. Tutto quelle che ho menzionato in questa storia, nonché le informazioni mediche sui veleni, derivano dai libri che ho consultato e da varie fonti online. Al momento non mi è ancora venuta la curiosità di verificarne gli effetti su qualcuno.

Infine… è vero che mancano delle pagine al Codex e che sono secoli che non si sa che fine abbiano fatto. In questa storia a Giulia capita di ritrovarle ma se questo fatto sia vero o no… lo scoprirai solo leggendo!

Per qualsiasi domanda, curiosità e riflessione io sono qua… lo sai.

 


di Letizia Guagliardi | 31/07/2019

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it