We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Acquappesa (Cosenza) - Un protocollo d’intesa tra Unpli e Terme Luigiane per lo sviluppo del territorio


di FRANCESCA RENNIS - È stato siglato nel pomeriggio di venerdì 26 luglio un protocollo d’intesa tra Unpli della Provincia di Cosenza e le Terme Luigiane per intraprendere azioni comuni per lo sviluppo del territorio. L’accordo è stato firmato presso il Parco termale “Acquaviva” (Terme Luigiane) tra Antonello Grosso La Valle, presidente provinciale Unpli di Cosenza e Valentina Pulzella, direttrice degli alberghi delle Terme Luigiane, all’interno di un convegno sull’”Importanza delle Terme Luigiane, Turismo, Salute e Cultura. Le strategie dell’Unpli provincia di Cosenza”. Nel corso dell’incontro è stata ribadita la necessità di un percorso comune tra Unpli e Terme Luigiane teso a valorizzare le risorse presenti sul territorio e che caratterizzano la vita e l’identità locale tale da rappresentare un’attrattiva rilevante per forme di turismo “slow”. Il presidente provinciale Unpli, Antonello Grosso La Valle, ha ribadito che il protocollo intende “realizzare attività di promozione e valorizzazione del turismo termale e delle sue risorse culturali, sociali, ambientali, della salute e dello sviluppo locale. Inoltre – ha spiegato – vogliamo mettere in atto opportune forme di collaborazioni e studio, progetti e servizi legati al turismo termale, alla salute e alla cultura e utilizzare strategie di sviluppo attraverso il circuito nazionale con l’Unpli”. Grosso La Valle ha, infine, prospettato che per quanto riguarda il soggiorno termale una considerevole percentuale di posti possa essere riservata ai soci Unpli.

L’incontro ha registrato, tra gli altri, l’intervento di Sonia Ferrari, docente UniCal e componente del Cda della Sateca, società che gestisce il compendio termale delle Terme Luigiane, la quale ha sottolineato gli aspetti potenziali per lo sviluppo turistico. Le Terme Luigiane rappresentano uno snodo vitale per l’economia locale sia perché attività ben consolidate nella realtà locale sia per il riconoscimento degli effetti benefici sulla salute che sulla prevenzione di diverse malattie.

Il dibattito si è quindi spostato sulla presentazione del libro di Franco Bartucci “L’avventura di Andreatta in Calabria – Un Campus per competere nel mondo”, edito da Luigi Pellegrini Editore. Franco Bartucci ha raccontato alcune delle vicende narrate nel testo e che lo hanno visto testimone diretto dell’influenza esercitata da Andreatta sulla crescita della realtà accademica cosentina. Uno studio che recupera alla memoria il faticoso percorso dell’università calabrese e le sfide che ha dovuto affrontare nel tempo.


di Francesca Rennis | 29/07/2019

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it