We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Crosia (Cosenza) - Riunito il Consiglio comunale, parte la rottamazione delle cartelle


È tornato a riunirsi il Consiglio comunale di Crosia. Approvato all’unanimità il Regolamento per la “Definizione agevolata delle entrate tributarie e patrimoniali non riscosse a seguito di provvedimenti di ingiunzione fiscale”. Dunque, verrà avviata la fase di rottamazione delle cartelle esattoriali del Comune. Tutti i cittadini che hanno un contenzioso fiscale con l’Ente e tasse, tributi, canoni ed altri emolumenti tra il 2000 ed il 2017 potranno accedere ad uno straordinario piano di agevolazione e sgravio degli oneri e degli interessi di mora. Fissato anche un piano di ammortamento per quanti, essendo in difficoltà economica, vogliano accedere ad una rateizzazione. “È un’opportunità – ha commentato il sindaco Antonio Russo -per tutti i cittadini che hanno un contenzioso fiscale nei confronti del loro Comune di ripianarlo senza che si vada incontro a sofferte procedure di riscossione coattiva dei debiti. Ma è anche un’opportunità per gli uffici e le casse comunali di chiudere in positivo le centinaia di procedimenti di riscossione in atto. Abbiamo deciso di proporre al Consiglio comunale l’approvazione di questo piano di rottamazione straordinario – spiega ancora il sindaco Russo – proprio perché nella maggioranza dei casi abbiamo riscontrato che soprattutto sui canoni e sui tributi non riscossi gli oneri e gli interessi di mora superavano l’entità della stessa cartella. È giusto, dunque, che i cittadini paghino le tasse ma che si dia loro – ha aggiunto l’avvocato Russo- la possibilità, soprattutto in un momento di incessante crisi economica che ha inciso e continua ad incidere sulla difficoltà di pagamento e riscossione, di corrispondere solo l’entità reale dei tributi. Inoltre, grazie anche alla costruttiva collaborazione delle minoranze – ha proseguito il sindaco  – abbiamo varato un piano di rateizzazione, scaglionato in base all’entità della cartella, che può arrivare fino a un massimo di 23 rate e stabilito anche la compensazione delle spese in caso di contenzioso legale per le quali ogni parte in causa pagherà le proprie spettanze”. La rottamazione delle cartelle comunali è già in vigore e saranno ammesse alla definizione agevolata tutte le entrate di natura tributaria come Ici, Imu, Tasi, Tarsu, Tari, Tares e Tosap, e poi ancora tutte le entrate patrimoniali dell’ente come canoni, tariffe per i servizi e oneri di urbanizzazione. Rientrano in questa procedura di pace fiscale anche le sanzioni amministrative per violazione del Codice della strada. I cittadini interessati potranno presentare agli uffici della Soget un’istanza entro e non oltre il prossimo  venerdì 20 settembre 2019, utilizzando esclusivamente la modulistica predisposta dal Comune, disponibile sul portale istituzionale dell’ente locale.


di Redazione | 08/07/2019

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it