We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Crosia (Cosenza) - Shoah, il Comprensivo di Crosia capofila nelle azioni formative


di ANTONIO IAPICHINO - Mirto Crosia centro propulsore della cultura. Nella cittadina ionica sono arrivate rappresentanze di numerose scuole e associazioni della Calabria. Un lavoro che ha interessato centinaia di persone: alunni, docenti, dirigenti scolastici, amministratori comunali, referenti di sodalizi. “The  jewish  route: portatori  di  memoria”, questo il tema dell’interessante   momento culturale realizzato dall’Istituto comprensivo di Crosia. Un’azione mirata a una maggiore conoscenza del patrimonio culturale ebraico. L’iniziativa, che ha visto capofila la scuola guidata dal dirigente scolastico  Rachele Anna Donnici, è nata come fase di ricaduta dell'esperienza di formazione della professoressa Carmela Vulcano (docente dell’Ic Crosia), avvenuta lo scorso anno a Gerusalemme, presso YadVashem (l'Ente nazionale per la Memoria della Shoah di Israele), su richiesta della dottoressa Anna Piperno, quale dirigente tecnico presso il  Miur, nonché direttore tecnico dell'Ihra,  International holocaustremembrancealliance, con lo scopo di creare la mappatura del percorso ebraico sul territorio regionale, nazionale e anche internazionale. La professoressa Vulcano a Gerusalemme ha partecipato per rappresentare la nostra regione, Infatti, la docente era stata designata dall’Ufficio scolastico regionale della Calabria. A seguito delle attività svolte, il Comprensivo Crosia ha creato una rete con l’Usr Calabria, Ic Rossano 1 "L. da Vinci", Ic Rossano 2 "Carlo Levi", Ic Rossano 4 "A. Amarelli ",Ic Cariati, Ic “Erodoto” Corigliano, Ic "V. Padula"Acri, Istituto di istruzione superiore "Ls - Lc – La"Rossano, Istituto di istruzione superiore “E.Majorana”Rossano, Istituto omnicomprensivo- Soriano Calabro, Associazione culturale "Esterno giorno ", Circolo culturale "U. Zanotti Bianco", Mirto Crosia,Rabbi Barbara Aiello, Serrastretta ,che ha introdotto 44 giovani portatori di Memoria dell’Ic Crosia ai precetti e alla gioiosità del Giudaismo, a queste si è unito il Liceo classico "Properzio" di Assisi. Inoltre ci sono stati sette partners stranieri. Come si ricorderà lo scorso 24  gennaio, presso L'Usr Calabria, il direttore generale Maria Rita Calvosa, ha consegnato a 10 scuole calabresi, la targa commemorativa ispirata all'opera di collocazione delle pietre d'inciampo dell'artista Gunter Demnig dal 1922 e l' I.C.  Crosia si è identificato in quanto Istituto capofila della rete regionale, nazionale e internazionale.La rete ha lavorato con serietà e spirito di collaborazione, a ciascuna scuola, rappresentata dai docenti referenti, è stata attribuita una tematica da sviluppare inserita all’interno di 4 maxi percorsi. La manifestazione conclusiva si è svolta, appunto, presso il Palateatro Carrisi di Crosia, alla presenza, fra gli altri, di Anna Piperno, Dirigente tecnico Miur, Angela Riggio e Maria Marino dell’Usr Calabria. Per l’occasione ogni “portatore di memoria ha sviluppato apposite tematiche. Il prof. Franco Ausilio è stato l’art director e coreografo del balletto Hava Nagila e maestro di canto dell’Inno israeliano Hatikva.


di Redazione | 09/06/2019

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it