We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Crosia (Cosenza) - Le grandi sfide del nuovo esecutivo comunale


Calato il sipario sulle consultazioni elettorali di carattere amministrativo, con la rielezione del sindaco uscente, Antonio Russo, la nuova maggioranza è già al lavoro per continuare a disegnare le prospettive e le nuove sfide che attendono la comunità ionica per i prossimi cinque anni. “Porto turistico; nuovo palazzetto polivalente per le discipline sportive; nuovo Golf Resort. E poi, ancora, il perfezionamento delle procedure per il riconoscimento del titolo di Città e la candidatura per l’ottenimento della Bandiera Blu. Sono queste le “grandi conquiste” strutturali e concettuali che attendono Crosia Mirto”. È quanto ribadisce il Primo cittadino, che ha tracciato le nuove sfide che  attendono il prossimo esecutivo comunale. “Proseguiamo un percorso – ha commentato Russo – che abbiamo intrapreso con difficoltà nel 2014 e che oggi può davvero decollare verso il definitivo sviluppo della nostra comunità. Nei prossimi giorni – ha aggiunto il sindaco - saremo impegnati per mettere in cantiere cinque macro progetti che ci permetteranno di infrastrutturare la nostra cittadina e di avviarla verso nuovi e importanti traguardi. Convocheremo a breve una consulta di esperti per perfezionare la documentazione necessaria alla Presidenza della Repubblica italiana per il riconoscimento del fregio dorato e del titolo di Città. Questo – ha proseguito l’avvocato Russo - ci consentirà di chiudere in modo definitivo l’antica questione identitaria del nostro Comune che oggi, invece, si presenta come realtà nuova e proiettata con una sua connotazione comunale definita verso il futuro”. Non basta. Fra le altre sfide, il Comune ionico sarà impegnato per fare in modo “che già dal prossimo anno Crosia Mirto venga insignita della Bandiera Blu, che non rappresenta solo un riconoscimento al mare pulito bensì è un impegno su più fronti. Innanzitutto su quello della politica per la raccolta differenziata che miglioreremo ancora di più stabilizzandola a uno standard massimo; e poi ancora il potenziamento dei servizi depurativi sui quali siamo già a lavoro e l’incremento della rete di tutti i servizi sociali e di accesso ai diversabili”. Sono questi – ha spiegato il sindaco alcuni dei più importanti requisiti, tra i 32 richiesti, per l’assegnazione del vessillo blu della Foundation for Environmental Education. Poi, “ci sono i tre grandi progetti strutturali: il porto, per il quale siamo già in fase di progettazione avanzata e stiamo valutando se realizzarlo intercettando un finanziamento europeo, oppure, se sarà necessario provvedere a una procedura in project financing con la partecipazione pubblico-privato; il golf resort ed il nuovo palazzetto polivalente per le discipline sportive che godono già di un finanziamento regionale in attesa di perfezionamento. Sono tre infrastrutture non fini a se stesse perché impegneranno il Governo civico a far sì che Crosia Mirto diventi una città ancora più accessibile dall’esterno e attrattiva”.


di Redazione | 07/06/2019

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it