We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Crosia (Cosenza) - L’Istituto comprensivo locale ha ospitato Dante Maffia


di ANTONIO IAPICHINO - L’Istituto comprensivo Crosia Mirto, guidato  dal dirigente scolastico Rachele Anna Donnici, ha realizzato un’ulteriore azione formativa in favore dei propri studenti e della comunità sociale.  L’istituzione scolastica della cittadina ionica ha effettuato una giornata di studio sulla letteratura Italiana del Novecento. Per l’occasione il palateatro comunale  “G. Carrisi” di Mirto, ha ospitato illustri ospiti, fra cui il prof. Dante Maffia, candidato nel 2013 al Premio Nobel per la Letteratura. I lavori sono stati coordinati da Caterina Palmieri. Si è dato il via alle attività con il saluto del sindaco di Crosia, Antonio Russo, il quale ha evidenziato l’impegno costante e sistematico della comunità educante del Comprensivo locale, in favore dei propri alunni. La dirigente Donnici, fra l’altro,  ha sottolineato l’importanza della letteratura del Novecento per l’acquisizione delle nozioni di base da parte dei giovani alunni. La scrittrice Anila Dahriu ha messo in luce come attraverso la letteratura abbiamo la possibilità di conoscere altre realtà e di effettuare un’azione di integrazione. La giornata è stata impreziosita da alcuni intermezzi musicali a cura del soprano Maria Assunta Campana, accompagnata alla tastiera dal maestro Giuseppe Campana. Il critico letterario e saggista Gennaro Mercogliano ha parlato della letteratura italiana del Novecento come di un’ancella. Inoltre,  ha proferito parole nei confronti di Dante Maffia che, a suo giudizio, nel nostro territorio impersonifica la letteratura. Per di più ha parlato dell’importanza dei libri: sono la quinta essenza della nostra vita. Per Mercogliano  i libri sono come l’alveo in cui tutta la nostra vita si raccoglie. Per Dante Maffia i libri sono “il granaio dell’umanità”. Essi aprono gli sporteli della fantasia. Lo stesso scrittore e poeta, in 45 minuti, ha tracciato il percorso letterario del secolo scorso. Piacevole anche la citazione di versi e liriche che hanno arricchito una relazione che ha catturato l’attenzione dell'intera platea. Infine, non è mancata una carrellata sui vari scrittori. del Novecento. Interessante la distinzione tra narratori e scrittori e il passaggio dal classicismo ottocentesco al linguaggio moderno che ha interessato i letterati a partire dal dopoguerra.


di Redazione | 24/02/2019

Pubblicità

10 aprile decennale IonioNotizie.it vendesi tavolo da disegno studio sociologia Thun Rossano bcc mediocrati x50


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it