We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Crotone (Crotone) - Al Cinema “Sala Raimondi” Peppe Voltarelli canta Modugno


Continuano gli appuntamenti con la XIX edizione del Festival dell'Aurora "Mediterranean without frontiers" organizzato da Fondazione Odyssea e da Fabbrica delle Arti. Questa volta tocca a Peppe Voltarelli con una serata, nella quale omaggerà Domenico Modugno.
L’evento si svolgerà Domenica 10 Febbraio al Cinema “Sala Raimondi” di Crotone alle ore 21.00.

Il repertorio di Domenico Modugno, che con il suo talento seppe creare le basi per una innovativa poetica culturale, restituendo dignità all’uso del dialetto, diventa per Voltarelli il pretesto per una riflessione autobiografica sul viaggio e sul senso di sradicamento e precarietà di ogni emigrante.
Le canzoni del maestro pugliese vengono reinterpretate alla maniera del cantastorie, con la chitarra e fisarmonica, alternando versi cantati, narrazioni e aneddoti.

Peppe Voltarelli è un bluesman, cantante e autore di canzoni con incursioni nel teatro e nel cinema.
Nasce a Cosenza nel 1969. Nel 1991 fonda a Bologna il Parto delle Nuvole Pesanti, band di studenti universitari che mescola il folk al punk. L'album "4 battute di povertà", prodotto dalla Lilium dei fratelli Onorato di Monza e distribuito dalla Sony Epic, diviene apripista di un genere denominato "tarantella punk". Particolarmente importante nella produzione del gruppo è Sulle ali della mosca (2000), con la collaborazione di Teresa De HYPERLINK "https://www.facebook.com/Teresa-De-Sio-50754826590/"Sio e RoyHYPERLINK "https://www.facebook.com/RoyPaciOfficial/" Paci. Il gruppo collabora con la compagnia teatrale Krypton di Firenze, con Claudio Lolli e con il regista Giuseppe Gagliardi. Dal 1991 al 2005 Voltarelli registra con la band nove album, con la partecipazione al Club Tenco - Premio Tenco (1998 - 2000 - 2001) e al Concerto Del Primo Maggio a Roma (1999 - 2005). Nel 2005 lascia il gruppo ed inizia la sua carriera solista.
Targa Tenco 2010 con “Ultima notte a Mala Strana” come miglior album in dialetto.
Firma la colonna sonora originale di Tatanka di Giuseppe Gagliardi (2011), film tratto da un racconto di Roberto Saviano. Lamentarsi come ipotesi (OtrLive - Universal 2014) è il suo terzo album di inediti in studio. Il Caciocavallo di Bronzo è il suo primo romanzo ("cantato e suonato") pubblicato da Stampa Alternativa Nuovi Equilibri.


di Redazione | 10/02/2019

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it