We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Crosia (Cosenza) - “L’INTERVENTO” Distacco luce Municipio, “La Svolta” stigmatizza l'esecutivo comunale e chiede le dimissioni del Sindaco


Sulla questione relativa al distacco dell'energia elettrica nel Municipio di Crosia è intervenuto il Movimento civico "La Svolta". Di seguito si riporta testualmente il documento diramato dal sodalizio: <<Rimaniamo sconcertati e insieme a noi tutta la cittadinanza dell’ultimo episodio accaduto nella casa comunale. L’Enel ha tagliato la corrente agli uffici comunali, rimasti fermi per alcuni giorni. Una figuraccia che resterà nella storia di questo comune e che conferma la assoluta incapacità di questo sindaco che predica bene e razzola male. La notizia ci lascia sbigottiti perchè Aiello, presentandosi all’elettorato come salvatore del comune si è rivelato un incompetente e sprecone. Incompetente perché chi amministra una comunità di diecimila abitanti con la oculatezza del buon padre di famiglia non deve arrivare al punto di farsi tagliare l’energia elettrica e privare la città dei servizi comunali.  Sprecone perché  spende e spande i soldi dei cittadini in feste e festicciole e in cose inutili (Wi fi ; nomina di consulenti legali; rotonde  e rotondine creando solo caos e pericolo al traffico automobilistico eccetera, eccetera ). Non sono plausibili tutte le giustificazioni puerili addotte sulla stampa e le bugie circa il recupero e la riscossione di milioni di euro in un anno. Se così fosse stato, avrebbe pagato le bollette dell’Enel. Ma questa è una delle tante bugie. Così come le trovate ormai fuori luogo dei debiti lasciati dalla precedente amministrazione, quando abbiamo registrato fino ad ora solo una piccola parte dei presunti debiti che sono stati riconosciuti dall’ente. Così come il debito nei confronti dell’Enel che al suo insediamento era di circa 300.000,00 euro ora Aiello lo ha portato a 700.000,00 ( Aiello lo ha dichiarato pubblicamente ), con una differenza che mentre il vecchio debito con l’Enel è stato rateizzato in tre anni, Aiello è stato capace in un anno e mezzo a indebitarsi con la società elettrica di ben 400.000,000. Questo significa che non ha pagato finora le forniture elettriche della sua gestione, con una dato allarmante invece di ridurre la spesa questa è aumentata. A questo punto non ci resta che dire al sindaco Aiello che la ricreazione è finita. La gente è stanca di assistere alle furbate e alle bugie. Come movimento da ora in poi denunceremo ogni atto che riteniamo in odore di irregolarità informandone tempestivamente gli organi di controllo contabili e giudiziari. La minaccia delle dimissioni fatte da Aiello  sulla stampa nei giorni scorsi non deve rimanere una minaccia per intimorire l’Enel e sensibilizzare il signor Prefetto; devono essere un atto concreto e noi della Svolta chiediamo pubblicamente e con forza le dimissioni del sindaco motivate dall’incompetenza, superficialità ed inadeguatezza a governare una città come quella di Mirto Crosia>>. Movimento Civico “ La Svolta”

di Redazione | 04/09/2010

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it