We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Acri (Cosenza) - Scuole aderiscono a evento Slow food


La promozione del cibo buono, pulito e giusto. La tutela della biodiversità. La sensibilizzazione alle opportunità sociali ed economiche della sovranità alimentare. La riappropriazione da parte dei residenti del proprio complessivo patrimonio identitario, attraverso ed a partire dalle tradizioni enogastronomiche più autentiche e dalla ricchezza agroalimentare autoctona. Rappresentano, tutte queste, declinazioni dell’unico grande sforzo di educazione alimentare dal basso che questa terra può e deve portare avanti con convinzione soprattutto nel e col mondo della scuola primaria.

È quanto dichiara Lenin MONTESANTO, Fiduciario della Condotta Slow Food Pollino Sibaritide Arberia ringraziando la dirigente scolastica Simona SANSOSTI per la sensibilità subito dimostrata e per l’adesione dell’Istituto Comprensivo VINCENZO PADULA di ACRI al 1°FORUM SUL RITORNO ALLA TERRA ED ALL’ENTROTERRA promosso dalla Convivium con sedi a SARACENA, CORIGLIANO-ROSSANO e VACARIZZO Albanese insieme all’Amministrazione Comunale e che sarà ospitato DOMENICA 9 DICEMBREdalle Ore 16 nel prestigioso Palazzo SANSEVERINO FALCONE nel Centro Storico della Città del Santo Angelo.

Incontri con nutrizionisti ed esperti. Questionari sulle abitudini alimentari di ieri e di oggi. Interviste ai nonni per recuperare ricette antiche a rischio estinzione. Riproposizione di un menù tipico con l’adozione di una ricetta da salvare.

Sono state, queste, le diverse e lodevoli attività svolte dagli alunni del Plesso CAPPUCCINI nel quadro del progetto ALLA RICERCA DELLA RICETTA PERDUTA promosso dalla CONFRATERNITA DELLA FRITTOLA CALABRESE guidata da Emilio LANTORNO e che verranno presentate nel corso dell’evento regionale promosso da Slow Food, patrocinato dalla Regione Calabria.

Rinsaldare il legame con il proprio territorio a partire dal recupero delle tradizioni e con lo scopo di sostenere i valori della cultura e dell’autentica cucina calabrese per promuoverla, valorizzarla e diffonderla. Siamo convinti – la dirigente scolastica Simona SANSOSTI ribadisce con Slow Food motivazioni e obiettivi sottesi al progetto scolastico –che la storia, la cultura di un borgo, le tradizioni, i legami, si consolidano solo conoscendoli ed avendone piena coscienza, alimentando quella sana curiosità che è il sale della conoscenza. Gli alunni protagonisti del progetto – conclude – hanno fatto proprio la filosofia Slow Food: il cibo che scegliamo, il messaggio che diffondiamo, la caparbietà di chi lavora con senno e ci offre ogni giorno cibo buono, pulito, giusto e sano rispettando ambiente e paesaggio.

 


di Redazione | 05/12/2018

Pubblicità


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2018 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it