We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Crosia (Cosenza) - Niente luce in Comune, il Sindaco minaccia le dimissioni


Gravi difficoltà nel Comune di Crosia, <<dovute al distacco dell'Energia Elettrica avvenuto lo scorso 30 agosto. Difficoltà per l'espletamento dei servizi Istituzionali ed Essenziali compreso quello di Protezione Civile, oltre che arrecare danni all'utenza. La situazione attuale>> – riferisce testualmente una nota del settore comunicazione dell’Ente locale - <<non consentirebbe alcuna gestione dei servizi dell'Ente, compresi quelli demografici, atteso che tutti gli uffici sono informatizzati mediante un server ubicato nella sede municipale di Crosia. Con una lettera indirizzata ad Enel Energia ad Enel Credito Corporate centro di Competenza Sud, per conoscenza al Prefetto di Cosenza Antonio Reppucci, il Sindaco Gerardo Aiello minaccia le dimissioni entro le ventiquattrore se non ci sarà l'immediato ripristino della fornitura elettrica non essendo nelle condizioni di potere esercitare le proprie funzioni>>. Il comunicato stampa, inoltre riporta il commento del Primo Cittadino: <<Si resta meravigliati del fatto che l'Enel, che ha consentito, il formarsi di un debito di oltre 700 mila euro alla data del primo giugno 2009 senza interrompere, con buon senso il servizio, ha provveduto proprio nel mese di agosto di quest'anno a interrompere la fornitura, nonostante questa Amministrazione, insediatasi nella prima decade di giugno 2009, ha proceduto a riconoscere il debito pregresso di circa 314 mila euro, mediante un piano di rientro e pagato nell'arco di un anno circa 400 mila euro, esplicitando, così, la buona volontà a saldare un debito non imputabile all'attuale gestione amministrativa>>. Aiello, inoltre spiega che problemi <<della società che gestiva i tributi comunali, intervenuti nel febbraio 2010, ha causato un'interruzione dei flussi di entrata, con conseguenza insufficienza di cassa che non ha consentito ulteriori pagamenti, malgrado la grande lotta all'evasione che consentirà all'ente di incassare diversi milioni di euro una volta che si sarà rimessa in moto la macchina delle riscossioni. Risulta quindi che l'attuale difficoltà è solo di liquidità di cassa>>. E fa presente che << si è già provveduto all'espletamento della gara per l'affidamento della gestione dei tributi comunali, per cui nei prossimi mesi si attiveranno gli incassi per rimpinguare la cassa e provvedere ad un graduale ripiano del debito per come richiesto». Conclude il sindaco - «Per le gravi motivazioni esposte chiedo l'immediata attivazione del servizio, ritenendo necessario un incontro con i dirigenti dell' Enel, in una sede possibile nella Regione Calabria per chiarire e risolvere definitivamente la questione. Ringrazio Sua Eccellenza il Signor Prefetto di Cosenza, che è intervenuto sollecitando l'immediato ripristino della fornitura elettrica>>.

di Redazione | 01/09/2010

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it