We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Rossano (Cosenza) - Turismo, Pisu, ospedale e…: la maggioranza replica al Pdl cittadino


<<Il Pdl cittadino come un orologio svizzero, alla fine di ogni estate presenta scenari catastrofici sulle presenze turistiche nella nostra Città proponendo il solito ritornello. Ma molto probabilmente, anche quest’anno, saranno smentiti dai fatti com’è successo l’anno scorso quando il Decimo Rapporto sul Turismo della Regione Calabria, pubblicato ad aprile di quest’anno, registrò un aumento delle presenze turistiche nella Sibaritide durante la scorsa estate. La loro>> - riferisce testualmente una nota dell’Ufficio stampa del Comune di Rossano - <<è la solita polemica da quattro soldi>>. <<Nonostante la crisi nazionale, che il loro Governo centrale non riesce a risolvere, nonostante la Regione Calabria non sia attrattiva per la mancanza di infrastrutture e per un marchio indelebile che ci portiamo dietro da anni, Rossano è stata meta di turisti provenienti anche da altri continenti e centro di attrazione per l’intero territorio>>. E prosegue: <<Ma di quale assenza di metodo di promozione e di calendarizzazione parlano? L’anno scorso abbiamo creato una guida cartacea e due dvd sulla storia e le peculiarità della nostra Città che abbiamo diffuso in tutte le strutture ricettive del territorio. Abbiamo programmato manifestazioni ormai divenute un appuntamento fisso, dignitose, che ha avuto un grosso successo di critica e di partecipazione. Abbiamo promosso la nostra Città alla Bit, alla Borsa Internazionale del Turismo Archeologico  a Paestum, abbiamo aderito all’associazione dei Liquori e dei Rosoli d’Italia denominata Licor ecc… La Città, poi,  è apparsa agli occhi di turisti e visitatori, di certo più obiettivi dei rappresentanti del PdL, pulita e decorosa perché abbiamo programmato ed effettuato per tempo la potatura dell’erba, la pulizia di fossi e dei torrenti, la rimozione di amianto, di carcasse di autovetture>>. Il comunicato del Comune va avanti: <<La viabilità  è diventata decente e l’erogazione dell’acqua, in una città in cui erano pieni tutti i villaggi turistici e le strutture ricettive, ha subito solo poche disfunzioni, di cui ci scusiamo nuovamente con i cittadini. Inoltre, il solito olezzo che si sentiva intorno al castello S. Angelo, quest’anno, a seguito dei lavori di potenziamento del depuratore,  è sparito>>. L’attenzione <<verso il centro storico poi l’abbiamo dimostrata più volte con tutti i lavori che sono stati avviati, che stanno per essere completati. Per quanto riguarda i Pisu e gli altri finanziamenti, le balle le raccontano loro, perché si tratta di un blocco voluto fortemente dalla Giunta regionale che vuole rivedere le pratiche e i progetti  e scaricare le responsabilità sugli organi di gestione che erano gli stessi che avevano già approvato i progetti delle aree urbane. Questo ritardo di 4 mesi è grave e ci saremmo aspettati un intervento dei rappresentanti istituzionali di centro destra del territorio per risolvere il problema. Proprio l’altro ieri, poi, - conclude la nota dell’Ufficio stampa comunale - abbiamo registrato una notizia grave e sconcertante: la scoperta di un accordo fra Governo Nazionale e Governo Regionale. Quest’ultimo avrebbe sacrificato i 4 ospedali in costruzione fra cui quello unico della Sibaritide. Questo sono cose che fanno riflettere e non i flussi turistici che non sono certo determinati solo dal lavoro di un’Amministrazione comunale in carica da 4 anni>>.

di Redazione | 01/09/2010

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it