We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Cosenza (Cosenza) - La Bcc Mediocrati dona una campana alla Cattedrale di Cosenza


In occasione della Messa Solenne in onore della Madonna del Pilerio, la Banca di Credito Cooperativo Mediocrati ha donato una nuova campana alla Cattedrale di Cosenza.

La campana è stata benedetta da Mons. Nolé, alla presenza del rettore don Luca Perri e del presidente della Banca, Nicola Paldino.

“La BCC Mediocrati ha adottato il Duomo di Cosenza – ha detto il presidente Paldino –negli ultimi anni ci siamo occupati del restauro del crocifisso settecentesco della sagrestia, abbiamo realizzato la pulizia dei portali monumentali e proceduto alla installazione di un moderno impianto di videosorveglianza a tutela dell’intero edificio. Ora, rispondendo alle istanze di Don Luca, ci siamo fatti carico di un intervento pluriennale per il ripristino funzionale delle campane”.

La campana donata dalla BCC Mediocrati si unisce alle quattro già esistenti. Di queste, una risale al XVI secolo ha grandi dimensioni e un peso di 20 quintali, due sono medie e una piccola, ugualmente antiche. La quinta campana, realizzata dalla ditta Merolla, funzionerà a slancio in accordo con le campane esistenti.

L’intero impianto è governato da una centralina digitale, posizionata in sagrestia, che permette la gestione dell’intera platea con scelta delle melodie e dei suoni.

Con il pieno recupero delle storiche campane proseguono le attività di manutenzione ordinaria e straordinaria dell’antica Cattedrale cittadina in vista del 2022, anno in cui si celebreranno otto secoli dalla ricostruzione della Cattedrale, consacrata nel 1222 dinanzi all’imperatore Federico II.


di Redazione | 13/09/2018

Pubblicità


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2018 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it