We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Bari (Bari) - La giunta comunale approva il “Progetto Ferrhotel”, rimodulato per gli spazi della ex scuola Azzarita


Su proposta degli assessori alle Politiche educative e giovanili, Accoglienza e Pace Fabio Losito e alle Politiche comunitarie Gianluca Paparesta, la giunta comunale ha approvato il nuovo “Progetto Ferrhotel” (rimodulato a seguito dell’impossibilità di utilizzare l’immobile in via Fani di proprietà di RFI), al fine di poterlo candidare al P.O.N. - Piano operativo nazionale Sicurezza per lo sviluppo - Obiettivo convergenza 2007 - 2013 -Asse II - Diffusione della legalità. Il progetto così rivisitato – riferisce testualmente una nota dell’Ufficio stampa del Comune di Bari - prevede l’utilizzo di parte dei locali della ex scuola media Azzarita, sita in via Barisano da Trani, al quartiere San Paolo. Il centro polifunzionale da realizzarsi, concepito in modo innovativo, intende offrire ai migranti in difficoltà presenti sul territorio comunale una serie di servizi individuabili lungo tre direttrici: accoglienza; informazione e orientamento; intrattenimento ricreativo-culturale. L’accoglienza sarà rivolta a 32 cittadini extracomunitari maggiorenni titolari di protezione internazionale (rifugiati e beneficiari di protezione sussidiaria o umanitaria), per il tempo necessario al loro inserimento lavorativo e abitativo. Ciascun beneficiario sarà accolto da un operatore che farà riferimento all’ufficio Immigrazione del Comune di Bari. Gli ospiti, sistemati in 16 camere doppie, potranno usufruire di bagni, docce, cucina,sala mensa, lavanderia, aula di formazione, spazio conviviale, nonché utilizzare, in via non esclusiva, la palestra e l’auditorium annessi all'edificio. Tutti i beneficiari dovranno aderire alle attività previste dallo sportello di orientamento quale condizione per poter accedere all’accoglienza. Nella fase di avvio delle attività della struttura avranno diritto di prelazione all’accesso, in qualità di ospiti, i cittadini somali attualmente residenti nell’immobile di via Fani. Con l’avvio delle attività l’ufficio Immigrazione del Comune di Bari si doterà di un regolamento per la determinazione delle graduatorie d’accesso al servizio di accoglienza. I servizi offerti dal centro polifunzionale, oltre ad essere a disposizione dei beneficiari, saranno accessibili a quanti vi si rivolgeranno per ricevere informazioni e orientamento. “Siamo ottimisti circa il finanziamento del progetto nell’ambito del PON. Vogliamo che il centro polifunzionale Ferrhotel - dichiara Fabio Losito - sia luogo di ristoro dove persone che hanno alle spalle storie difficili possano integrarsi e al tempo stesso cogliere l’occasione per valorizzare le abilità e acquisire le conoscenze necessarie a costruire il proprio futuro. La città ha un grande bisogno di strutture per la seconda accoglienza e questa potrebbe essere una risposta concreta. Nella ridefinizione del progetto è stato assai importante il confronto con la Comunità somala. Abbiamo recepito la loro volontà di confermare il modello dell’autogestione e nutriamo l’ambizione che questa esperienza possa trasformarsi in un modello positivo per le politiche di inclusione dei migranti”.

di Redazione | 28/08/2010

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it