We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Crosia (Cosenza) - Migliaia di pellegrini per pregare la Madonna della Pietà


Anche quest’anno, in occasione del 31° anniversario delle presunte apparizioni mariane, Crosia è stata meta di numerosi pellegrini. Tanta gente, proveniente da ogni dove, soprattutto dalla Puglia, è arrivata nell’antico borgo della cittadina ionica per inginocchiarsi e pregare davanti alla statua della Madonna della Pietà. Anche stavolta  l’affluenza è stata ampia. Oltre cinquanta i pullman. Tante le auto private. È stata stimata la presenza di circa 5mila persone. Tanta persone sono arrivate di primo mattino a Crosia per una preghiera comunitaria. La sera precedente l’anniversario, fino a notte inoltrata, i fedeli hanno partecipato attivamente alla recita del Santo Rosario e, a seguire a una Solenne Celebrazione Eucaristica e all’Incoronazione della Madonna. Il giorno dell’anniversario (23 maggio) poi, numerose attività liturgiche pianificate dalla Rettoria “Madonna della Pietà”, guidata dal rettore don Giuseppe De Simone. Riflessioni e preghiere, nell’arco dell’intera giornata. Si è iniziato di buonora. La Chiesa è stata aperta molto presto. Nella prima mattinata, dopo l’accoglienza dei pellegrini, da parte dei fedeli del luogo, si è proseguito con l’ufficio delle letture e le lodi mattutine, quindi, una processione si è snodata per le vie del paese. Al termine la Celebrazione Eucaristica. Nel pomeriggio, come consuetudine, la tradizionale fiaccolata da Mirto fino al centro storico di Crosia. L’intensa giornata, dedicata alla Mamma Celeste, si è conclusa con una Solenne Concelebrazione Eucaristica. L’intera attività è stata gestita nel migliore dei modi. Un’azione sinergica fra la chiesa, il Comune, le forze dell’ordine e le associazioni di volontariato. L’Amministrazione comunale è stata presente, al mattino, con la partecipazione del consigliere delegato al centro storico, Francesco Russo, mentre la sera ha preso parte attiva il sindaco di Crosia Antonio Russo. Numerosi i sacerdoti accorsi per consentire ai fedeli di potersi accostare al sacramento della riconciliazione (confessione). Durante la giornata hanno prestato la propria opera  i volontari della Croce rossa e alcuni medici del territorio. La fiaccolata da Mirto a Crosia è stata animata dai novizi cappuccini di Morano Calabro. Il Rettore don De Simone, come sua consuetudine, ha cercato di creare “rete”, allo scopo di consentire che tutto riuscisse nel migliore dei modi.


di Redazione | 27/05/2018

Pubblicità

10 aprile decennale IonioNotizie.it vendesi tavolo da disegno studio sociologia Thun Rossano bcc mediocrati x50


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it