We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Cosenza (Cosenza) - “L’INTERVENTO” Massimo Esaltato (Confesercenti): “Il Commercio ambulante abusivo, invade sempre di piu’ le nostre spiagge”


<<Continua sempre di piu’, senza controlli, anche questo anno il dilagare delle presenze sulle nostre spiagge con intrusioni nei lidi,da parte di pesudo commercianti abusivi di merce contraffatta e griffe copiate. Le autorita’ competenti , stanno lavorando dall’inizio della stagione estiva 2010 per scovare gli evasori e gli abusivi, che non sono in regola con i permessi e le autorizzazioni e non rispettano le leggi. Giusto! Noi facciamo un plauso per il lavoro svolto anche perché si tutelano le nostre imprese commerciali e turistiche legali ed oneste, che fanno sacrifici  anche per mantenere  l’occupazione del posto di lavoro dei propri dipendenti, in un periodo di crisi drammatica che dura gia’ da tempo. Ma e’ assurdo pero’ che ancora lasciano liberi di agire,tanti abusivi dalle piu’ variegate nazionalita’ anche italiane, di  occupare abusivamente spazi nel nostro territorio nelle nostre citta’con i banconi sui marciapiedi e sulle spiagge dal tirreno allo jonio cosentino,senza permessi e senza pagare tasse, ancora piu’ grave, vendono merce contraffatta di svariate categorie merceologiche. I sindaci in questo, hanno un ruolo determinante insieme alle autorita’ di polizia, di tenere sotto controllo il territorio e di far rispettare le leggi sul commercio. A tutt’oggi molti comuni e quindi i loro primi cittadini, pensano solo ad aumentare ancora di piu’ le tasse locali che noi gia’ paghiamo, dalla Tarsu alla Tosap, tasse che ormai hanno raggiunto somme veramente rilevanti,  sempre di piu’ si nota un’intolleranza verso i cittadini automobilisti che entrano nelle citta’ per fare shopping e commissioni e invece di trovare servizi e ospitalita’ trovano i vigili urbani sul piede di guerra, solo multe, multe e multe. La maggior parte dei nostri comuni non hanno redatto i piani commerciali legati ai piani urbanistici, non funzionano neanche i mezzi pubblici, quindi le nostre citta’ sono allo sbando. Non è possibile continuare cosi’, Confesercenti da tempo sta’ mettendo in evidenza questo stato di cose. Facciamo appello anche ai consumatori, di non acquistare prodotti dagli abusivi, solo perche’ pensano di risparmiare comprando magari un capo di abbigliamento con griffe contraffatta a 5 euro. Partecipano ad alimentare il mercato nero illegale e fuori legge ed incorrono a violare la legge perche’ il consumatore effettua un incauto acquisto ed è punibile. Il commercio e le nostre imprese nel nostro territorio sono di fondamentale importanza economica ed occupazionale. Via gli abusivi illegali! “pseudo commercianti”>>  Dott. Massimo Esaltato -Vicepresidente Confesercenti -  

di Redazione | 25/08/2010

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it