We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Rossano (Cosenza) - Partito socialista, il capogruppo consiliare, Giuseppe Diaco, interviene sui contributi per gli affitti delle case


<<Pensavamo che alla ripresa dell’attività politica dopo la pausa estiva che sta per concludersi avremmo avuto altri riscontri dalla Giunta Regionale, guidata dall’On. Giuseppe Scopelliti, in merito all’assegnazione dei fitti casa per le persone disagiate ed al ripristino (di ripristino dovrebbe trattarsi perchè già assegnati ) dei finanziamenti riguardanti i PISU (Progetti Integrati di Sviluppo Urbano) , assegnati ai comuni di Rossano e Corigliano nell’ambito del riconoscimento di area urbana. Per i fitti casa l’attuale assessorato regionale ai Lavori Pubblici ed alle politiche per la casa ha assegnato agli aventi diritto solo il 20% del canone di fitto. Una cifra esigua che ha creato non poche difficoltà alle famiglie che si aspettavano un contributo maggiore per far fronte alle numerose incombenze da pagare con l’atteso contributo regionale. E’ stato perciò necessario integrare l’irrisorio contributo con fondi comunali al fine di alleviare, almeno in parte, i disagi dei cittadini individuati come aventi diritto. L’irrisorietà del contributo regionale non può che farci ritornare indietro negli ultimi cinque anni quando, grazie alla presenza socialista delll’Assessore ai Lavori Pubblici Luigi Incarnato, il contributo si avvicinava all’80 % del canone. Pur tra i limiti manifestati da quella giunta Regionale, va evidenziato che il Comune di Rossano, ed il territorio dell’Area Urbana hanno ricevuto serie attenzioni, almeno per quanto riguarda finanziamenti e riparti di fondi. Rappresentano una grossa boccata d’ossigeno per le due principali città della sibaritide di Rossano e Corigliano i 28 milioni di euro (circa 55 miliardi delle vecchie lire) , assegnati dal precedente governo regionale per i progetti dell’Area Urbana, e bloccati stranamente dall’attuale giunta regionale. Si tratta di Fondi POR Misura 8.1 della comunità europea per i quali i due comuni avevano già sottoscritto le relative convenzioni con la Regione e per la realizzazione dei progetti sono state già avviati i bandi di selezione per l’affidamento delle realizzazione delle opere ai professionisti. E’ un atteggiamento non condivisibile e che non capiamo quella della regione Calabria che blocca i fondi europei dando ragione al Ministro Tremonti che accusa la Regione Calabria ed il meridione di non sapere spendere i finanziamenti europei. La nostra preoccupazione è che la fruizione dei fondi da parte dei due comuni ( 14 milioni di euro a testa ) venga definitivamente pregiudicata da questo immotivato blocco imposto dalla regione poiché è previsto nella convenzione che i lavori debbano essere cantierati entro la fine dell’anno  in corso. Inoltre non si possono tenere fermi somme così importanti in un momento di grande congiuntura e di grave disoccupazione. Senza contare che i lavori possono mettere in movimento non solo le aziende, operai e tecnici che operano nei lavori pubblici , ma anche tutto l’indotto che vi gravita. Ed è anche inspiegabile il blocco da parte della Regione di altri 1.800 euro assegnati dal precedente governo regionale per la realizzazione del parcheggio al Centro Storico.  Riteniamo, perciò, che è un sacrilegio tenere bloccate risorse per le quali la giunta comunale ed il nostro assessore, Leonardo Trento si sono spesi. Pensavamo di ricevere attenzioni maggiori da parte della regione, visto che la Città di Rossano è presente nell’attuale compagine di governo regionale con il consigliere regionale Giuseppe Caputo>>.  Il Capogruppo Consiliare  Giuseppe Diaco  

di Redazione | 25/08/2010

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it