We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Crosia (Cosenza) - “24 ore per il Signore”, giunti a Mirto fedeli da tutti i paesi della vicaria di Longobucco


A Mirto, nella parrocchia “San Giovanni Battista”, sono giunti tanti fedeli provenienti dai vari paesi della vicarìa di Longobucco. Un susseguirsi di persone ha fatto capo alla chiesa situata nella zona sotto-ferrovia di Mirto, guidata dal parroco don Giuseppe Ruffo, per rispondere positivamente all’invito di Papa Francesco, aderendo alle “24 ore per il Signore”. Il Santo Padre ha invitato i fedeli a non trascurare la forza della preghiera di tanti. Promossa dal Pontificio Consiglio per la Promozione della Nuova Evangelizzazione, l’iniziativa ha costituito un’occasione di incontro personale con la misericordia di Dio. Per la vicaria di Longobucco, come su riferito, è stata scelta la chiesa crosimirtese, che è rimasta aperta per 24 ore consecutive in modo da offrire a tutti la possibilità della preghiera di adorazione e di confessarsi. Filo conduttore sono state le parole del Salmo 130, “Presso di te è il perdono”. A Mirto, nella Chiesa parrocchiale “San Giovanni Battista”, i fedeli delle varie parrocchie della vicaria si sono alternati nell’adorazione dalle 17 di venerdì (9 marzo) alle 19 di ieri (sabato 10). Venerdì pomeriggio si è dato il via con il pio esercizio della Via Crucis, quindi, la Celebrazione Eucaristica, a seguire, l’esposizione del Santissimo Sacramento e l’Adorazione Eucaristica per tutta la notte e il giorno seguente. In queste 24 ore non sono mancate le occasioni per accostarsi al sacramento della riconciliazione (confessione). D’altronde uno degli obiettivi concreti di questa iniziativa è proprio quello di riavvicinare i battezzati a questo sacramento. Nell’arco delle 24 ore hanno garantito la presenza con propri rappresentanti le comunità parrocchiali di Paludi, Mirto (“Divin Cuore”, “San Francesco d’Assisi” e San Giovanni Battista”), Crosia, Caloveto, Cropalati, Calopezzati, Destro e Longobucco. Il Santissimo Sacramento è stato esposto sul nuovo Altare, situato sul moderno presbiterio della rinnovata chiesa parrocchiale intitolata al Santo Precursore. In vista della Santa Pasqua la Chiesa ha ritenuto opportuno offrire a tutti l’abbraccio misericordioso del Signore. 


di Redazione | 12/03/2018

Pubblicità


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2018 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it