We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Cariati (Cosenza) - Ampia partecipazione al convegno sull’ambiente organizzato dal Circolo Legambiente di Scala Coeli


Si è tenuto presso il Teatro comunale di Cariati, l’atteso convegno dal tema “Ambiente, Salute e Sviluppo Sostenibile” voluto e organizzato del Circolo Legambiente Nicà di Scala Coeli. Il Presidente Nicola Abruzzese dopo i saluti di rito ha aperto il lavori ricordando una frase di Papa Francesco: “Ogni danno all’ambiente è un danno all’umanità” e quindi dal rispetto dell’ambiente che bisogna ripartire, cioè dai luoghi che frequentiamo, la casa l’ambiente di lavoro e dove giocano i nostri figli. Abruzzese ha rimarcato l’attenzione del circolo Nica’ e dei vertici regionali e nazionali di Legambiente sull’annosa problematica dell’ampliamento della discarica di Scala Coeli. Il direttore generale di Legambiente Stefano Ciafani, ha messo in risalto che “l’ampliamento della discarica di Scala Coeli sarebbe un errore". E ha spiegato che dopo 20 anni di emergenze rifiuti la Calabria sta lentamente liberando diversi territori con alte percentuali di raccolta differenziata dei comuni ricicloni e con impianti innovativi di riciclo che riducono finalmente i flussi di rifiuti in discariche o inceneritori. Il Presidente di Legambiente Calabria Francesco Falcone, ha evidenziato che “la nostra terra ha bisogno di un sussulto, di un riscatto per affermare e far emergere la bellezza della legalità per lo sviluppo del territorio e della sua salvaguardia. Non vogliamo essere comparse, ma vogliamo essere protagonisti del destino dei nostri territori". Al convegno inoltre sono intervenuti, quali relatori, monsignor Giuseppe Satriano, Arcivescovo della Diocesi Rossano-Cariati, Massimiliano Capalbo scrittore e imprenditore eretico di “Orme nel Parco”, il Direttore Sanitario Capt di Cariati Dr. Michele Caligiuri, il Commissario Straordinario del Comune di Cariati Pref. Antonio Reppucci, Flavio Stasi di “Terra e Popolo”, Gianni De Renzo del comitato antidiscarica di Scala Coeli, il direttore di Unirima Francesco Sicilia, il Direttore Generale di Legambiente Onlus Stefano Ciafani. Il compito di coordinare i lavori è toccato a Savina Sicilia, vicepresidente del Circolo Legambiente Nicà. Durante il convegno il Direttore Generale di Legambiente ha fatto cenno al “Manuale di autodifesa ambientale del cittadino” di Luca Ramacci un testo completo e pratico per sapere tutto quello che si deve sapere sulle leggi, le procedure, le responsabilità, i diritti in caso di aggressione all’ambiente, e su come un comune cittadino può segnalare reati ambientali alle autorità preposte. Al dibatto hanno preso parte anche il sindaco di Campana Agostino Chiarello, il segretario generale Fai-Cisl di Catanzaro - Crotone Francesco Fortunato, il dott. Gianni Aloisio, il sindaco di Terravecchia Mauro Santoro.  


di Redazione | 12/02/2018

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro...mio amico 2017


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2018 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it