We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Cosenza (Cosenza) - Elezioni politiche, Russo (Cisl) scrive una lettera aperta ai candidati


“In vista delle elezioni politiche del 4 marzo, la Cisl intende fornire il proprio contributo per un dibattito politico che affronti con serietà i temi che riteniamo prioritari per il futuro. L’obiettivo comune di tutti, istituzioni, rappresentanze politiche e forze sociali, deve essere quello di operare responsabilmente in uno sforzo comune, senza contrapposizioni sterili. Occorre un patto per la Coesione, l’Occupazione e lo Sviluppo che parta da un Fisco più equo, da un sistema pensionistico socialmente sostenibile, da un piano di investimenti che rilanci infrastrutture, politiche industriali e sistema agro-alimentare, in un disegno coerente basato sulla concentrazione delle risorse, sul controllo dei progetti, sulla qualificazione della spesa.

La CISL di Cosenza condivide le proposte del documento Italia 2018 della CISL per l’Europa, il lavoro, il fisco, il welfare. Siamo pronti a sostenere l’impegno politico dei candidati che rappresentano i nostri obiettivi. Un’ Europa vicina ai cittadini e che argini i nazionalismi. Una fiscalizzazione equa e giusta che guarda le aree sociali medie e basse alleggerendo di fatto la pressione fiscale. Solo così si combatte l’evasione. Tasse giuste per tutti e che pagano tutti, così da sostenere le famiglia e alla genitorialità. Un governo da appoggiare è quello che premia l’innovazione attraverso il progetto industriale 4.0 e che crede in un unico paese. L’Italia è orgogliosamente l’Italia da Nord a Sud.

La CISL pensa a nuove politiche del lavoro. Investire sulla preparazione scolastica, sulla formazione,  sull’alternanza scuola lavoro direttamente nelle aziende immettendo così sul territorio figure professionali e competenti che possano essere collocate nel mondo dell’industria, dell’artigianato, del commercio, della Pubblica Istruzione,  solo così si contrasta il lavoro nero. Il lavoro rende ricco un paese in servizi e lo libera dall’illegalità. Mai più giovani che possono essere attratti da guadagni facili della criminalità. E un gruppo politico accorto deve investire sui giovani, il valore aggiunto di un paese, il futuro, non possiamo permettere che espatriano per costrizione o che scelgono una strada tortuosa per fame. E ancora. Un punto su cui investire secondo la CISL è che lo Stato eserciti potestà legislativa esclusiva in materia di «determinazione dei livelli essenziali delle prestazioni concernenti i diritti civili e sociali (LIVEAS) che devono essere garantiti su tutto il territorio nazionale. Per la Calabria. Bisogna concentrare gli impegni verso quei lavoratori precari, gli  LSU-LPU calabresi che da troppo tempo risentono della mancanza di un piano di stabilizzazione progressiva. Un’attenzione particolarmente sensibile il prossimo governo dovrà dedicarla alle infrastrutture. Il progetto di completamento della nuova A3 è rimasto monco. La CISL rilancia con forza la necessità di completare  i trentaquattro chilometri che mancano nel tratto fra Cosenza ed Altilia. E poi quella tela di Penelope che è la 106. I finanziamenti ci sono, le gare sono state aggiudicate. Tutto è bloccato per storie infinite di burocrazia tipiche della nostra terra e che di fatto hanno bloccato la realizzazione del Megalotto 3 Roseto-Sibari. E’ indispensabile che si avviino subito i lavori di ammodernamento del Megalotto 3 e ci si concentri speditamente sulla progettazione e realizzazione del Megalotto n. 4 il cui tratto è considerato tra i più pericolosi del paese. E ancora. La rete ferroviaria; gli interventi  in corso di realizzazione sulla ferrovia ionica, devono condurre a miglioramenti reali su tempi e tratte di percorrenza. E’ l’alternativa per quanti lavorano in altre città della Calabria.  Un’attenzione  particolare va rivolta alla tratta Paola-Cosenza-Sibari, per avere un sistema su ferro veloce. Ai nostri candidati la CISL chiede di incentivare gli investimenti privati. No assistenziali ma con programmi concreti. La Centrale Enel di Rossano attraverso il Progetto FUTUR-E, per la riconversione degli impianti dismessi, deve produrre occupazione utilizzando il finanziamento di un Contratto di Investimento dedicato. Così come Italcementi di Castrovillari. E poi l’agroalimentare. La Calabria e la provincia di Cosenza riusciranno a ripartire solo valorizzando le enormi potenzialità rappresentate dal sistema agro-industriale-ambientale, che è strumento per la crescita economica, il restauro dei luoghi, la difesa dell'assetto idrogeologico e l’attrazione turistica-storica-culturale. Occorre un immenso capillare restauro dei luoghi, del paesaggio rurale calabrese, un piano straordinario di risanamento del territorio, un rinnovato impegno per una forestazione che coniughi funzioni produttive e funzioni protettive, attraverso il superamento del blocco del turn over. Occorrono investimenti pubblici per la manutenzione straordinaria in tutto il territorio regionale fortemente minacciato dal mutato regime delle piogge, recuperando danni di scellerate scelte urbanistiche. In questa direzione è essenziale il completamento delle dighe incompiute che potrebbero consentire di fronteggiare meglio la siccità e di rendere irrigabili maggiori superfici agricole. Il Governo dovrà sostenere e dare continuità al progetto che ha il suo cuore nevralgico nel porto di Gioia Tauro e che coinvolgerà anche il Porto di Corigliano. Così come il turismo. Accordo di Programma per la SILA Patrimonio dell’UNESCO che concentri risorse nazionali e comunitari su obiettivi strategici. Punto triste è la sanità.  Bisogna superare il commissariamento ed esigibilità dei LEA, Livelli Essenziali delle Prestazioni, oggi disattesi sul territori, per frenare la mobilità sanitaria. La CISL, infine  sostiene l’urgenza di un Piano territoriale per la crescita ed il lavoro con investimenti pubblici e dei gruppi nazionali (Enel, Eni, Telecom, Trenitalia, Anas, Poste). Solo così il nostro territorio potrà essere il fiore all’occhiello di una politica degna di questo nome”. Tonino Russo - segretario generale Cisl Cosenza


di Redazione | 02/02/2018

Pubblicità

cinema teatro sanmarco rossano 10 aprile decennale IonioNotizie.it vendesi tavolo da disegno bcc mediocrati x50 studio sociologia


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2018 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it