We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Crosia (Cosenza) - Decaduta la consigliere comunale Teresa Aiello. In Consiglio dibattito dai toni caldi


È tornato a riunirsi il Consiglio comunale di Crosia. La seduta è stata presieduta dal sindaco Antonio Russo. È stato un incontro abbastanza animato. Un dibattito particolarmente acceso fra le varie forze politiche che siedono fra gli scranni della massima assise cittadina. Un’adunanza che ha portato al decadimento di Teresa Aiello dal ruolo di consigliere comunale. La riunione, svolta presso il palateatro comunale, è stata seguita da una folta platea. Si è dato il via ai lavori con la consueta discussione e approvazione dei verbali dell’ultima seduta, quindi, i consiglieri sono passati a discutere il secondo punto all’ordine del giorno. L’argomento clou, vale a dire, il procedimento di decadenza dalla carica di consigliere comunale di Teresa Aiello. Sin dall’inizio della seduta si è notata un’atmosfera incandescente. Infatti, nel corso della riunione non sono mancate polemiche. Botta e risposta fra la maggioranza e l’opposizione. Tutti i consiglieri della minoranza si sono dichiarati contrari al decadimento. Il sindaco Russo nell’introdurre l’argomento, ha spiegato che è stato avviato l’iter per il procedimento di decadenza della consigliere Aiello in quanto quest’ultima risulta aver effettuato 14 assenze fra il 2016 e il 2017. Con apposita comunicazione alla consigliere, lo scorso 27 novembre – ha spiegato il Primo cittadino – è stato avviato il procedimento. Il 5 dicembre ha presentato i relativi certificati medici, in fotocopia. Il Consiglio, entro 60 giorni deve concludere la procedura del provvedimento, per questo motivo la convocazione del 18 gennaio. Il sindaco, inoltre, ha evidenziato che “il consigliere è tenuto a partecipare a tutte le riunioni, Aiello – ha aggiunto – ha manifestato negligenza al mandato elettorale”. Fin qui, l’introduzione del Primo cittadino. A questo punto si è aperto il dibattito.  Numerosi gli interventi. In primis la diretta interessata. “Mi sento – ha esordito - mortificata e umiliata per essere ‘processata’”. La consigliere Aiello ha sottolineato la sua dedizione verso l’attività amministrativa. Le assenze sono state causate per motivi di salute, a causa di una grave patologia. Ha sottolineato che nel periodo in cui ha ricoperto, per due anni, il ruolo di assessore, nonostante seri problemi di salute, ha partecipato attivamente alle varie riunioni e si è recata in Regione per risolvere questioni legate alla  vita dell’Ente locale. Durante la serata si sono succeduti numerosi interventi. Fra cui Santo Seminario (Pd), secondo il quale il Consiglio si sarebbe potuto tenere a porte chiuse, in quanto interessava la sfera privata della persona. D’accordo anche Caterina Urso (Pd), che ha colto l’occasione per chiedere al Consiglio di esprimere formalmente un plauso al Procuratore della Repubblica, Gratteri, e alle forze dell’ordine, per l’ultima operazione antimafia. La Urso, inoltre, ha chiesto di sospendere la seduta evitando di trattare pubblicamente le certificazioni, quindi, argomenti privati della consigliere Aiello. Per l’assessore Guido (Evoluzione) è stato uno spettacolo indecoroso: “non doveva e non voleva essere un processo, ma solo una verifica sulle assenze di un consigliere”. Tavernise (M5S) ha evidenziato l’importanza della figura del consigliere comunale. Ha invitato i consiglieri ad analizzare bene i documenti giustificativi evitando la decadenza della consigliere. Per Filippelli (Per Crosia) essendo di dominio pubblico la patologia, bisognava evitare l’avvio del procedimento di decadenza. Dopo ampio dibattito si è giunti, dunque, alla votazione segreta, da cui sono emersi 7 voti a favore e 5 contrari alla decadenza. Dunque, Aiello, è fuori dal Consiglio comunale di Crosia. Non sono mancate ulteriori polemiche. Si è proseguito con il terzo punto, vale a dire, la surroga del consigliere decaduto. È subentrata la signora Giuseppina Mingrone. Nel frattempo la minoranza ha abbandonato l’aula.


di Redazione | 21/01/2018

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro...mio amico 2017


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2018 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it