We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Sangineto (Cosenza) - Prosegue con successo il 9° peperoncino jazz festiva. Standing ovation per il quartetto di Luigi Neuroni


Si avvia verso la conclusione la 9° edizione del Peperoncino Jazz Festival, rassegna musicale itinerante organizzata dall’Associazione Picanto e diretta da Sergio Gimigliano, che dopo un mese di concerti che hanno registrato il “tutto esaurito” in giro per tutto il territorio provinciale, si appresta a vivere un intensissimo rush finale sulla costa tirrenica. E intanto lunedì 16 agosto a Sangineto è stata salutata con una vera e propria standing ovation l’esibizione del super quartetto tutto calabrese capitanato dal cantante e pianista Luigi Neuroni, che in una serata all’insegna del cosiddetto Motown Sound, ha proposto – riferisce testualmente una nota a firma di Francesca Panebianco - un omaggio ad uno dei maggiori protagonisti della scena musicale internazionale di tutti i tempi: il grandissimo Stevie Wonder. Musicista di grande talento, che vanta collaborazioni con importanti artisti e personaggi del mondo dello spettacolo (tra cui Giorgia, Tullio De Piscopo, Simone Cristicchi e Franco Migliacci), Negroni è cresciuto su radici musicali “mediterranee”, rimanendo da subito profondamente attratto dalla versatilità della black music (il suo modello è sempre stato Stevie Wonder) e appassionandosi, in un secondo momento, ad altri generi musicali e, in particolare, al jazz (durante Umbria Jazz 2002 ha partecipato alle Clinics della Berklee, ottenendo per merito di esibirsi su uno dei palchi dell’importante festival). Nel corso della serata, fortemente voluta dall’amministrazione comunale - nelle persone del Sindaco Gaetano Marinelli e dell’Assessore alla Cultura e Spettacolo Marco Corrado - e dalla Pro Loco presieduta dall’Ing. Rosalba Palermo e ospitata in uno dei più suggestivi scorci del centro storico di Sangineto (il sagrato della chiesa della Madonna della Neve), Negroni, avendo al suo fianco altri tre incredibili musicisti quali il chitarrista Romualdo Panebianco (indicato dalla critica nazionale come uno dei maggiori giovani talenti italiani), il contrabbassista Sasà Calabrese (già membro dello Smaf Quartet e con alle spalle collaborazioni con musicisti quali Jenny B., Linda, Crystal White, Marco Tamburini, Achille Succi, Pietro Condorelli ecc.) e Vincenzo Gallo (batterista, tra l’altro, del pianista Umberto Napolitano), con la sua splendida voce ha emozionato e coinvolto il pubblico per quasi due ore, interpretando, una dopo l’altra, le più famose hit di quello che è senza dubbio una vera e propria leggenda della musica pop, da “I Just called to say I love you” a “You Are the Sunshine of my life”; da “Conversation Peace” alla mitica ”Superstition”. Dopo questa seconda tappa nel territorio comunale di Sangineto (lo scorso 23 luglio al Castello era stato di scena Dado Moroni in piano solo), caratterizzata anche dalla degustazione guidata a cura dei Sommelier della Fisar di Cosenza sotto il coordinamento di Tommaso Caporale del vino “Greco” prodotto dalle Cantine Statti, il lungo tour musicale tracciato nel territorio provinciale dalla 9° edizione del Peperoncino Jazz Festival proseguirà giovedì 19 sullo Jonio con l’esibizione del trio di Roberto Gatto (con Daniele Scannapieco al sax e Luca Mannutza all’Hammond), per poi riapprodare sul Tirreno per l’intenso weekend (dal 20 al 22 agosto) realizzato in collaborazione con la Picanto Records e all’insegna del 3° Cetraro Jazz.

di Redazione | 19/08/2010

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it