We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Crosia (Cosenza) - Conclusa la prima rassegna “Crosia in…cultura”


E' giunta a termine la prima edizione della rassegna socio culturale “Crosia in…cultura”. Tre appuntamenti (due dei quali realizzati nel centro storico e l’ultimo sul lungomare Centofontane di Mirto), pianificati dallo Studio di Sociologia e comunicazione Iapichino di Mirto, con il patrocinio dell’Assessorato comunale alla Cultura e Pubblica istruzione. Le attività sono state seguite con attenzione e interesse da una folta platea. Ogni sera un tema diverso. Un salotto naturale in cui discutere con vari ospiti dei più svariati argomenti. I singoli incontri sono stati coordinati dal sociologo e giornalista Antonio Iapichino, con la costante partecipazione attiva dell’assessore alla Cultura del Comune di Crosia, Graziella Guido. Durante il primo incontro si è dissertato sull’importanza della cultura: azione basilare per la formazione dell’individuo. Sono intervenuti M. Letizia Guagliardi, docente e autrice (curatrice del volume ”Sulla linea. La mia vita dietro le sbarre” di Francesco Carannante), Settimio Ferrari, editore, don Giuseppe De Simone, Vicario Cultura della Diocesi Rossano - Cariati, nonché docente e autore (curatore del volume su mons. Pietro De Simone) e Antonio Russo, Sindaco di Crosia. A deliziare la folta platea i balli curati dalla ‘Ballet school’ di Mirto Crosia, guidata dalla maestra Katia Ferraro. Nel secondo appuntamento è stato affrontato il tema “La famiglia: primaria agenzia educativa e di socializzazione”. Sono intervenuti don Michele Romano, parroco “San Michele Arcangelo” di Crosia, docente e autore, Antonio Russo, sindaco di Crosia,  Vittoria Paletta, pediatra e presidente dell’Age, Associazione genitori, sezione Jonio cosentino e la  poetessa Maria Curatolo. Hanno arricchito la serata i balli dell’International dance dei maestri Franco e Teresa Filippelli. Durante il terzo e ultimo incontro è stato affrontato il tema  “Emigrazione / immigrazione: un fenomeno in evoluzione”. Oltre all’assessore Graziella Guido, hanno discusso della tematica Giuseppe Ferraro, storico e docente, Francescomaria Tedesco, ricercatore e autore, Ivan Papasso, coordinatore del progetto Sprar. Ad arricchire la serata sono stati alcuni fisarmonicisti, organettisti e trombettisti dell’Istituto Donizetti di Mirto e i  poeti Anna Laura e Pietro Pometti che hanno declamato proprie poesie sulla tematica oggetto di discussione. Nel corso della stessa manifestazione socio culturale, hanno portato la propria testimonianza due rappresentanti di tre famiglie accolte nel comune ionico attraverso un apposito progetto Sprar.


di Redazione | 21/08/2017

Pubblicità

Affittasi magazzino (banner 300x170) cinema teatro sanmarco rossano bcc mediocrati x50 studio sociologia


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2017 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it