We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Crosia (Cosenza) - La cittadina ionica aderisce al progetto Erasmus per il tirocinio in Bulgaria


“Approvato il progetto ‘European Youth Forum to rurals areas’, che si svolgerà in Bulgaria. Un’occasione per i giovani del territorio di confrontarsi con altre realtà europee, migliorando le conoscenze e le competenze sociali, culturali e linguistiche. Crosia è l’ente capofila dell’area comprendente i comuni di Calopezzati, Caloveto, Cropalati, Crosia e Pietrapaola”. È quanto ha fatto sapere l’esecutivo comunale guidato dal sindaco Antonio Russo all’indomani del protocollo d’intesa siglato tra l’Ente, e le Associazioni culturali: “Verbum”, “Formamentis” e “Inclusion Key Aps”. Il progetto, portato avanti dagli uffici dei Servizi sociali, guidati dall’assessore Graziella Guido, rientra nell’ambito della programmazione 2014 – 2020 “Strategie Europa 2020”, approvata dal Parlamento europeo e che individua tra gli obiettivi, i temi dell’occupazione, istruzione, ricerca e innovazione, integrazione sociale e riduzione della povertà, clima ed energia. E, proprio nell’ambito di tale programmazione, rientrano i progetti per i quali vengono stanziati finanziamenti diretti agli Enti pubblici: “Erasmus +”, che finanzia la mobilità e i progetti innovativi nel settore educativo; “Creative Europe”, relativo alle attività in ambito culturale e media; “Europe for Citizens”, che riguarda attività sulla cittadinanza attiva e la storia recente. Le tre associazioni culturali, specializzate in questo settore, avendo già partecipato a precedenti bandi europei, e precisamente l'associazione Verbum, e Formamentis, con sede a Rossano, e l'associazione Inclusion key APS, con sede a Ferrara, hanno presentato una proposta progettuale consistente nel costituire una rete tra comuni per la presentazione di progetti di candidatura per l'utilizzazione dei programmi europei “Erasmus+”, “Europe for Citizens” e “Creative Europe” che valorizzino le specificità e le identità territoriali presenti nell'aria comprendente i suddetti comuni.  Il progetto “European Youth Forum to rurals areas” riguarda i principali problemi che i giovani europei di oggi devono affrontare. Oltre il 50% della popolazione dell'Unione europea vive in aree rurali ed ha quindi i seguenti obiettivi: aumentare la loro motivazione a impegnarsi in attività per migliorare la vita della loro comunità locale, identificando le relative opportunità; focalizzare l’attenzione su tecniche “learning by doing” e sviluppare il contatto diretto con le persone che lavorano nelle aree rurali; aumentare la tolleranza dei giovani verso altre culture e popoli, migliorando le conoscenze e le competenze sociali, personali e linguistiche; aumentare le opportunità per lo sviluppo della gioventù nelle zone rurali. I Paesi partecipanti sono: Italia, Spagna, Bulgaria, Lettonia, Croazia e Romania. I partecipanti al progetto saranno 30 e le attività si svolgeranno nella città di Strelcha e Panagyurishte, in Bulgaria. L’Associazione Inclusion Key cerca sul territorio 4 partecipanti di età compresa tra i 18 e 30 anni. Per la partecipazione alle attività, vitto e alloggio sono interamente finanziati del Programma Erasmus+, mentre i partecipanti dovranno anticipare le spese di viaggio, a cui seguirà un rimborso fino ad un massimo di 275 euro.


di Redazione | 21/06/2017

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno IonioNotizie per la tua pubblicità Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2020 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it