We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Castrovillari (Cosenza) - Il Carnevale di Castrovillari: un’esplosione di colori e maschere


Tutto è pronto a Castrovillari per la 59^ Edizione del Carnevale in programma nella città del Pollino dal 18 al 28 di Febbraio. Dieci giorni da vivere con allegria e spensieratezza coniugando maschere e folklore, binomio vincente che da ben 59 anni annovera il Carnevale di Castrovillari tra i 10 più importanti  del meridione, tanto che il Touring Club, lo ha inserito tra i carnevali più belli d’Italia.

Tanti i gruppi provenienti da ogni parte d’Italia e dal mondo che hanno preso parte alla kermesse carnascialesca e da qualche anno a questa parte la Pro loco, guidata dal presidente Eugenio Iannelli e diretta artisticamente da Gerardo Bonifati, dedica ad una nazione o regione , il focus di approfondimento; quest’anno protagonista in tutte le sue sfaccettature la “Puglia” . Tante sono le varie manifestazioni collaterali che negli anni si sono aggiunte all’evento, tanto da dedicargli 10 giorni .

Centinaia e centinaia, sono i turisti che in questi giorni, e soprattutto in quelli “ clou” 26 (grande sfilata), il 27 (galà del folclore) e il 28 (grande sfilata e falò di re Carnevale), (sfilate composte da oltre 1500 figuranti),  partecipano alla manifestazione , provenienti non solo dalla Calabria ma anche dalla Basilicata, Puglia e Campania. E’ questo il Carnevale di Castrovillari. Uno evento nell’evento, dove gruppi mascherati si miscelano al folklore con il festival internazionale che termina con il Gran Galà.

CENNI  STORICI CARNEVALE DI  CASTROVILLARI

Il Carnevale di Castrovillari è una festa a forte radicamento popolare e di antiche origini. In tempi più moderni, da oltre mezzo secolo, viene festeggiato con edizioni organizzate dalla Pro Loco di Castrovillari, ente promotore che si avvale del contributo della locale Amministrazione Comunale,  della Regione Calabria, della Provincia di Cosenza, della Federazione Italiana Tradizioni Popolari, dell’ Ente Parco Nazionale del Pollino e dello  I.O.V Italia  e della collaborazione di giovani volontari.

Le radici più lontane si possono far risalire probabilmente alla prima metà del '600 allorquando venne diffusa la storia di Organtino (farsa dialettale di Cesare Quintana) proprio in occasione dei "riti" carnascialeschi rappresentata presso il Comune di Castrovillari nel febbraio del 1635.

La prima edizione del Carnevale di Castrovillari risale al 1959, in quell' anno in realtà non si ufficializza altro che una tradizione di festeggiamenti e sberleffi consolidata da secoli e che va sotto il nome di: " I mmasckarate ". Promotore dell' iniziativa fu verso la fine degli anni '50 ( 1959 ) il professore Vittorio Vigiano. Nel corso del tempo la manifestazione si è ripetuta riscontrando grande successo anche oltre i confini nazionali.

CARNEVALE OGGI

Oggi il Carnevale di Castrovillari  è uno dei più grandi eventi invernali calabresi. Infatti grazie agli effetti economici positivi ed all’impostazione aziendale dell’organizzazione si riesce ha dare un forte respiro economico all’imprenditoria locale che, soprattutto, in un periodo di bassa stagione, gode di investimenti e di presenze turistiche importanti e rilevanti che condizionano oltremodo anche le scelte della politica territoriale.

Gli appuntamenti più importanti del lungo e nutrito programma sono:

L’incoronazione di “Re Carnevale” con il concorso delle “Serenate tradizionali”,che si tengono il giovedì Grasso e che riprendono  l’antico rituale carnascialesco castrovillarese delle “Mascherate”;

la “Parata della Gioia” sfilata e iniziative dedicata ai  bambini;

Il “Premio Carnevale” che viene assegnato ogni anno a personalità calabresi, operanti nel mondo della cultura, della politica, dell’arte, dell’enogastronomia ,che con il loro operato rendono onore e portano alla ribalta la loro terra di origine, premio  realizzato, dal noto orafo Gerardo Sacco;

Il Focus sulle regioni italiane iniziative di approfondimento culturale grazie a convegni , concorsi mostre fotografiche di pitture e rassegne letterarie sulle regioni d’Italia;

il Festival ed  il gran Galà del Folklore  rassegna internazionale di gruppi folklorici ed infine i vari concorsi e le sfilate di domenica e di martedì grasso dedicate ai numerosi gruppi mascherati partecipanti.

L’organizzazione del Carnevale prevede un impegno annuale non solo da parte dell’Ente organizzatore ma anche e soprattutto dei cittadini che costituiti in associazioni o in semplici gruppi propongono di anno in anno nuovi progetti per cercare nuovi stimoli, nuovi temi, nuove coreografie sia per i mascheramenti che per la realizzazione dei carri allegorici. Tutto finalizzato al gradimento del pubblico, che non fa mai  mancare il proprio calore e da spettatore diventa attore protagonista della manifestazione. Pertanto il Carnevale di Castrovillari,oltre a risultare di grande attrazione turistica,  è un evento che suscita l’interesse dei vari media che, promuovono e  seguono ogni anno tutti gli appuntamenti in programma in particolar modo, le  sfilate che propongono  le straordinarie opere allegoriche  sempre di estrema attualità e interesse.


di Redazione | 31/01/2017

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it