We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Crosia (Cosenza) - Consacrato l’Altare della chiesa “San Giovanni Battista”. Folta partecipazione


La comunità parrocchiale “San Giovanni Battista” di Mirto, nell’anno del Giubileo straordinario  della Misericordia, indetto da Papa Francesco, e nel trentesimo anniversario dalla fondazione della suddetta parrocchia, ha vissuto un evento di grazia. Attraverso una Solenne Concelebrazione Eucaristica, presieduta dall’Arcivescovo di Rossano -  Cariati, monsignor Giuseppe Satriano, si è proceduto alla dedicazione della Chiesa e la Consacrazione dell’Altare. Numerosi i sacerdoti pervenuti per l’occasione nella cittadina ionica. I presbiteri presenti, in un ideale abbraccio fraterno  al parroco, don Giuseppe Ruffo, hanno fatto sentire con il cuore la loro vicinanza alla parrocchia intitolata al Santo precursore. Dunque, una giornata, all’insegna della preghiera, della riflessione e della meditazione, personale e comunitaria, ma anche un momento di festa e aggregazione sociale. Ampia, infatti, è stata la partecipazione di fedeli. Tanta gente, proveniente anche dalle altre comunità parrocchiali di Crosia, ha partecipato con fede all’importante e solenne funzione religiosa. Fra questi, il sindaco della cittadina ionica, Antonio Russo, il comandante della locale stazione dei Carabinieri, Ettore Caputo e la dirigente dell’Istituto comprensivo cittadino, Rachele Donnici.  La cerimonia è stata preceduta da un triduo  di preparazione, iniziato domenica scorsa. Per tale occasione la Penitenzieria Apostolica ha concesso l’indulgenza plenaria secondo le consuete disposizioni. La suddetta chiesa parrocchiale, situata nella zona sottoferrovia di Mirto, è stata recentemente oggetto di lavori di ristrutturazione. Ora l’aula liturgica appare più ampia e accogliente. Cosi pure il presbiterio. Arricchito di un nuovo Altare in marmo e  da una parete semicircolare si presenta più funzionale e confortevole, oltre che più luminoso. Sostituiti anche la pavimentazione interna e l’impianto di illuminazione della chiesa. Sono nuovi pure i quadri che rappresentano la Via Crucis. Insomma, una chiesa più agevole, esteticamente più bella da vedere e realizzata secondo quanto previsto dalle norme canoniche vigenti. Durante la celebrazione il padre Arcivescovo ha proceduto alla benedizione dell’acqua per aspergere il popolo. Quindi, ha benedetto il nuovo ambone ed ha proseguito con la preghiera di dedicazione e con l’unzione dell’altare e delle pareti della chiesa. Ha continuato la funzione con l’incensazione dell’altare e l’illuminazione della chiesa. Toccante l’omelia di monsignor Satriano, durante la quale ha sottolineato che  c’è bisogno di “amare con passione la vita”. Ha evidenziato che il nuovo altare deve essere motivo di stimolo per uscire dal proprio individualismo e dal proprio egoismo. Ha augurato che la gente, accostandosi a questa comunità, possa vedere il Volto di Dio. 


di Redazione | 16/11/2016

Pubblicità

Affittasi magazzino (banner 300x170) cinema teatro sanmarco rossano bcc mediocrati x50 studio sociologia


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2017 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it