We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Caccuri (Crotone) - Dal 7 al 10 agosto si terrà il Kid’s Fest


Da Sarajevo a Caccuri, passando per Tunisi, Abuja, Sofia e Berlino. La Calabria si prepara ad accogliere uno dei più importanti appuntamenti internazionali dedicati ai bambini. Nella cornice di Caccuri e del Premio Letterario promosso dall’Accademia dei Caccuriani dal 7 al 10 agosto, si terrà il Kid’s Fest, un evento internazionale nato nel 2004 a Sarajevo e che mette per la prima volta piede in Italia grazie al partenariato con l’associazione Tunisina Kamar, l’associazione Bosniaca Viakult e l’associazione Kids Festival International di Berlino. Il festival da più di 12 anni riceve riconoscimenti e apprezzamenti da tutti il mondo. E’ realizzato sotto il patrocinio dell’UNESCO e da pochi giorni ha ricevuto inoltre anche il patrocinio UNICEF; si avvale della collaborazione di importanti organizzazioni come UE, USAID, OSCE, UNHCR, Croce Rossa, Scout e Save the Children. In Tunisia, nell’ultima edizione del 2016, il premio Nobel per la pace 2015, Ouided Bouchamaoui, ha voluto aprire gli spettacoli lanciando un bellissimo messaggio di pace ai bambini. A Caccuri i bambini si esibiranno, parteciperanno ad atelier, workshop, giochi ed esporranno la loro visione di un futuro “interculturale”. L’appuntamento è per l’8 agosto a partire dalle ore 15.30. L’interculturalità e l’integrazione. Sono questi i temi scelti, come ricorda Manuelita Scigliano, uno degli organizzatori: “Oggi per la prima volta il Kids festival viene organizzato non in una capitale, ma in un piccolo borgo della Calabria. Il messaggio che vogliamo lanciare è che ogni bambino conta, ogni bambino può essere motore del cambiamento e costruttore di un mondo migliore, anche se proviene dal sud del mondo o dal sud d’Italia, anzi forse soprattutto per questo! Il tema scelto è quello della multiculturalità e dell’inclusione. La Calabria, centro geografico e ideale del Mediterraneo, è terra di immigrazione e transito ma è stata anche per molto tempo terra di emigrazione. Dove se non qui si può parlare ai bambini e con i bambini di un futuro di tolleranza, dialogo e pace?”. Il kids festival è anche un’occasione unica per le associazioni, le scuole e le istituzioni del territorio per fare rete, trovarsi insieme e lavorare su un progetto comune in favore dell’infanzia. Gianluca Coviello, addetto stampa del Premio letterario Caccuri afferma: “Con questa iniziativa vogliamo internazionalizzare ancora di più Caccuri e il Premio che da cinque anni accende, ogni estate, i riflettori sulla Calabria. Con il Kid’s Fest facciamo un importante passo avanti verso le nuove generazioni, quelle su cui più è importante lavorare per diffondere il virus della cultura”. L’intenzione è di ripetere l’evento ogni anno, cosi come avviene negli altri paesi, in modo da permettere a tutti i bambini del territorio di entrare a far parte della rete internazionale del Kid’s Festival. Ai piccoli sarà offerta un’occasione unica di dialogo e incontro con autori di letteratura per l’infanzia. L’alfabetizzazione, infatti, è un pilastro importante del programma Kid’s Fest e verrà allestito un ampio spazio, la zona dei "Libri volanti", dedicato al mondo della lettura. Il Premio Letterario Caccuri sarà il luogo ideale per i bambini per godere di workshop, narrazioni e incontrare le persone dietro i libri.


di Redazione | 05/08/2016

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it