We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Morano Calabro (Cosenza) - Successo per la prima manifestazione della “Revolution Dance”. Sul palco la vicecampionessa italiana di Salsa shine, Eliana Maradei


 

Inserito nel programma delle manifestazioni estive recentemente varato dall’Amministrazione comunale, si è tenuto il saggio di fine anno organizzato dall’associazione “Revolution Dance” e patrocinato dalla municipalità locale.

Presentata da Andrea De Iacovo, la serata, un vero e proprio tripudio di colori e movimenti, con balli spettacolari e coinvolgenti, ritmi latini e classici, con sortite nel pop e nella disco, suddivisa per specialità, categorie e fasce di età, ha toccato l’apoteosi nelle rappresentazioni “calienti” dei ballerini affermatisi ai campionati italiani di danza sportiva (FIDS) svoltisi a Rimini dal 2 al 9 luglio scorso. Sul podio, classificatasi al secondo posto, con il titolo di vicecampionessa nazionale, nella difficile gara che ha visto sfidarsi atleti e allievi delle migliori scuole italiane, è salita, in quella circostanza, Eliana Maradei, atleta del posto, che ha sbaragliato gli avversari nella caraibica “Salsa shine”. La giovane promessa della danza calabrese ha ripetuto in piazza, al cospetto di un folto pubblico e di ospiti importanti, tra cui Fabio e Simone, campioni nazionali di duo “Salsa shine”, esponenti della nota “Berardi Accademy”, la performance che le ha consentito di affermarsi in terra di Romagna.

 

Sul palcoscenico, nella seducente cornice di un centro storico solcato da suggestivi intrecci luminosi, non solo campioni e ragazzi in erba, ma uomini e donne di tutte le età, a riprova di come negli ultimi anni le discipline danzanti siano entrate nel ménage collettivo.

Per questa capacità di aggregare e di stimolare l’attività fisica, la cui pratica, universalmente riconosciuta quale fattore determinante di salute, è spesso sottovalutata, un plauso alla “Revolution Dance” - realtà conosciuta nel territorio per l’impegno con cui opera nel settore della danza, guidata da un trio al femminile, Alba Apollaro, Patrizia Schifino e Pina Apollaro – hanno rivolto, direttamente dal proscenio, il sindaco Nicolò De Bartolo e l’assessore alla Cultura Emilia Zicari. «La passione unita al sacrificio e alla tenacia non rimane senza frutti, e il risultato di avere a Morano una vicecampionessa nazionale lo dimostra ampiamente e ci rende orgogliosi e fieri», hanno affermato i due amministratori: «Ma c’è di più. Segnaliamo con piacere quel che più d’altro ci ha positivamente impressionato in questa occasione: la voglia, cioè, di divertirsi e di mettersi in gioco che abbiamo notato nei tanti amici che si sono esibiti. E’ questo un esempio di come si possano coltivare interessi e talvolta raggiungere traguardi significativi. Auguriamo alla “Revolution Dance” nuovi successi e tante soddisfazioni. Professionali e, soprattutto, umane».


di Redazione | 17/07/2016

Pubblicità


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it