We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Rossano (Cosenza) - Il CcI a Rossano diventa il primo partito


4.078 preferenze per i candidati Consiglieri, 2.811 voti di lista. Primo partito in Città. Sono questi i grandi numeri conseguiti dal movimento Il Coraggio di Cambiare l’Italia a conclusione del primo turno elettorale per le Amministrative 2016 a Rossano. Il CCI, ad appena sei mesi dall’avvio del suo cammino a livello nazionale, interpreta appieno il senso del cambiamento, voluto e cercato dalla gente, per scardinare l’attuale sistema politico-amministrativo e riportare al centro della democrazia le grandi questioni che interessano le famiglie e i cittadini: dal lavoro alla sicurezza per finire alla riaffermazione dei diritti fondamentali. Le urne, a Rossano così come negli altri 32 centri calabresi, hanno dato un riscontro chiaro che è quello del cambiamento.

Soddisfatto il presidente nazionale del Movimento, On. Giuseppe Graziano, che ha seguito e sostenuto in modo diretto la lunga campagna elettorale nazionale e locale, a termine della quale Il Coraggio di Cambiare l’Italia ha ottenuto importanti consensi  in tutti i Comuni in cui è stato parte attiva della competizione.

Principalmente a Rossano. Dove la lista del CCI, a sostegno del candidato a sindaco Stefano Mascaro e componente della grande alleanza civica del Patto per la Città, è risultata la prima assoluta delle 22 liste (l’unica ad aver superato la soglia del 14%) proposte all’interno della competizione elettorale; esprimendo, tra l’altro, con 614 preferenze, il primo degli eletti nel futuro Consiglio comunale: Rosellina Madeo.

Ora si attende l’esito del secondo turno di ballottaggio, in programma per la prossima domenica 19 Giugno 2016, per la elezione del Primo cittadino.

Abbiamo raggiunto un risultato straordinario – dichiara il presidente nazionale del CCI Giuseppe Graziano – ma sicuramente atteso. Perché non ci siamo inventati nulla. Il nostro movimento e gli uomini e le donne che lo rappresentano, sia nelle liste che tra la gente, incarnano perfettamente la necessità di cambiare l’attuale sistema di Governo per ritornare a porre al centro della democrazia i reali bisogni della gente. Abbiamo compiuto un primo passo verso la vittoria. Che sarà sicuramente consacrata dalla urne, con l’elezione a Sindaco di Rossano di Stefano Mascaro, espressione di rilievo del movimento, al termine del turno di ballottaggio di domenica 19 giugno. È chiaro che l’analisi oggettiva ed imparziale del voto non può trascurare l’insofferenza e la sfiducia della gente nei confronti della politica che, anche a Rossano, ha dato voce, attraverso le urne, alla protesta tout court. Un messaggio che – precisa ancora Graziano - raccogliamo ed al quale vogliamo dare voce in modo concreto, costruttivo e propositivo. Perché la protesta senza idee rischia di fomentare un pericoloso disaffezionamento nei confronti delle Istituzioni. Ecco perché – aggiunge – rivolgo un appello e un invito a quanti, tanti, in queste elezioni hanno voluto mettere in allarme i partiti, dando fiducia alle aree del dissenso, affinché al ballottaggio sostengano il candidato Mascaro e quindi il CCI che rappresenta, in Calabria e sul territorio, la prima avanguardia della protesta intelligente, costruttiva ma soprattutto propositiva. Che ha competenze ed esperienza per entrare nelle Istituzioni e renderle, attraverso un radicale processo di riforme, più vicine ai cittadini. Tutto il resto, soprattutto quanto oggi propone la parte avversa, è effimero populismo, privo di contenuti e credibilità. Credere in Stefano Mascaro – conclude Graziano – è per noi certezza che le questioni della città e del territorio saranno affrontate con decisione e concretezza di idee.


di Redazione | 10/06/2016

Pubblicità


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it