We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Crosia (Cosenza) - Trasporti basso Jonio, la Urso (Pd-Cilf) chiede una Commissione d’inchiesta


Trasporti nello Jonio cosentino: dura presa di posizione da parte del consigliere comunale del Gruppo “Pd - Costruiamo il futuro”,  Caterina Urso (foto). Attraverso una missiva indirizzata al Presidente del Consiglio dei Ministri, al Governatore della Regione Calabria, al Ministro ai Trasporti, all’Assessore regionale ai Trasporti, alla Commissione Anticorruzione, e alle Commissione Trasporti della Camera e del Senato, ha chiesto di “nominare una Commissione d'inchiesta sul tema dei trasporti nella fascia ionica cosentina”.  L’amministratrice locale chiede “perché nel dicembre 2011, in nome e per conto di una illogica determinazione sono stati soppressi i treni passeggeri nel tratto ferroviario Mirto - Sibari  - Metaponto e Taranto?”. Non basta. L’avvocato Urso, inoltre, domanda “perché,  per quanto sopra, si è preferito sovvenzionare il trasporto su ruota, con misure su strade inefficienti, anziché su rotaie, senza tener conto che i binari avrebbero potuto servire senza maggiori costi il trasporto passeggeri e merci?” E ancora: “A giudizio della Urso “sopprimere i collegamenti Mirto – Sibari - Metaponto - Taranto ha determinato ulteriori spese per lo Stato e gli enti locali che son dovuti e dovranno ancora intervenire con opere di viabilità stradale, comunque ancora pericolose, di contro, invece, alla spesa zero che si sarebbe avuta se sulla preesistente rete ferroviaria avremmo mantenuto e potenziato i treni per Taranto”. Secondo l’amministratrice crosiota “poter raggiungere con i treni la Puglia significherebbe andare e tornare facilmente anche verso il centro e il nord Italia, visto che da Taranto ogni mezz'ora partono per tali destinazioni treni ad alta velocità”. Poi, ancora un quesito da parte della consigliere comunale della cittadina ionica: “Come mai ancora si continua a investire per migliori servizi ferroviari al nord che viaggia fino al centro ad alta velocità e per la fascia Mirto - Sibari  - Metaponto - Taranto non ci si determina  per l'elettrificazione ferroviaria e il doppio binario?”. Caterina Urso, per di più. sottolinea anche il bisogno oggettivo di istituire le “ferrovie turistiche” in grado di collegare i posti di particolare pregio naturalistico ed archeologico della Sibaritide. La consigliere di Mirto Crosia anticipa, infine, che darà seguito alla campagna di sensibilizzazione per lo sviluppo dei trasporti con comitati e battaglie democratiche.


di Redazione | 09/06/2016

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it