We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Cariati (Cosenza) - L’Alternativa in assemblea: L’importanza dei “servizi sociali”


La Lista de L’Alternativa e il suo candidato a sindaco Filomena Greco, negli appuntamenti costanti con la cittadinanza tesi a recepire le istanze della popolazione, ha discusso l’altra sera del delicato tema che riguarda i “servizi sociali”, un argomento di vitale importanza che investe direttamente il cittadino debole: un tema di profondissima rilevanza, troppo spesso trascurato e ritenuto secondario nel corso dei due mandati consecutivi dell’attuale consiliatura.

All’incontro, caratterizzato dalla presenza di numerosi esperti del settore, hanno partecipato decine e decine di cittadini.

Per l’economista Pasquale Marino, da anni impegnato nel campo della solidarietà istituzionale e volontaria, “il Comune di Cariati deve diventare un vero protagonista, in forma singola o associata, dell’erogazione dei servizi sociali per costituire senza dubbio la prima porta di accesso alla rete del sistema dei servizi sociosanitari.”

Sara Bianco, una vita dedicata agli altri, ha posto l’accento sull’ascolto: “Spesso siamo sordi alle grida d’aiuto  che ci provengono dagli altri. Spesso quelle grida non le udiamo, perché magari chi grida, sembra strano, lo fa sottovoce".

Coinvolgente anche l’intervento del medico Leonardo Alosa che auspica una risposta al “bisogno”: “I cittadini devono avere il diritto di essere ascoltati e di ricevere risposte certe. Adesso bisogna vincere, acquisire l’autorevolezza della vittoria e lavorare per Cariati, il  vero grande malato che ha bisogno di cure mirate ed autorevoli”.

Filomena GRECO, che sostiene e condivide le idee espresse dai cittadini, le quali saranno parte integrante della più generale pianificazione de L’ALTERNATIVA, non ha dubbi, né tentennamenti: “Il nostro interesse, a prescindere dalle valutazioni che daremo caso per caso, è ovviamente rivolto a tutti i cittadini, con particolare riguardo a coloro che sono in difficoltà per le loro complicate situazioni di vita. Le istituzioni non possono essere più indifferenti. Dobbiamo ricostruire il sistema dell’assistenza sociale. E farlo subito. Lo dobbiamo alla nostra gente.

A tale riguardo la GRECO ha parlato della futura istituzione della "banca del tempo", uno strumento necessario affinché si possa creare una sorta di catena di volontariato e solidarietà, che coinvolga tutti coloro i quali intendono offrire il loro tempo e le loro competenze al servizio degli altri.


di Redazione | 16/04/2016

Pubblicità


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it