We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Reggio Di Calabria (Reggio Calabria) - Sanità, Bevacqua soddisfatto per dopo la seduta del Consiglio regionale


“Con la seduta consiliare del 31 marzo, finalmente abbiamo posto al centro del dibattito le sorti della sanità calabrese”. Così Mimmo Bevacqua che, in
merito all’ampia discussione tenutasi in Consiglio regionale, intende sottolineare come “il documento finale, approvato a maggioranza, contiene
le linee essenziali di un percorso che dovrà condurre al superamento della fase commissariale, attraverso una interlocuzione serrata con il Governo
nazionale”. “Ora, però, - continua Bevacqua – per essere davvero credibili, è necessaria la costruzione di una proposta complessiva che
affronti in maniera puntuale tutte le criticità di un sistema giunto, da tempo, ben oltre i limiti della sostenibilità”. “La convocazione degli
stati generali della sanità – prosegue Bevacqua – rappresenta il primo step di un ascolto necessario e di una interazione stretta con i soggetti
professionali e istituzionali: una riforma seria non può prescindere dall’apporto di chi, quotidianamente, vive la prossimità dei problemi ed
ha la capacità di proporre soluzioni non astratte, non teoriche, ma sorgenti dall’esperienza sul campo”. “In questa fase – afferma Bevacqua –
bisognerà evitare di fare da megafono a spinte localistiche che bloccherebbero sul nascere ogni fattiva ipotesi progettuale”. “Non si
tratta soltanto – conclude Bevacqua – di mettere mano, attraverso un intervento legislativo unitario, alla ristrutturazione della rete
ospedaliera: la potestà in materia di programmazione spetta al Consiglio, ma ci sono azioni che già la normativa vigente consente.
A cominciare dal recupero e impiego dei fondi per l’edilizia sanitaria, sia per ciò che concerne i nuovi ospedali di
Sibaritide, Vibo e Palmi, sia per addivenire ad una soluzione condivisa ed efficace per L’Annunziata di Cosenza. Ma ciò che assolutamente non
bisogna dimenticare è che la rete ospedaliera è soltanto una parte del problema: al centro di una nuova e coerente visione della sanità calabrese
deve essere posta con forza la questione di quell’assistenza territoriale che, nei diversi modi in cui si esplica, è la chiave di volta per evitare
il sovraccarico della rete ospedaliera e garantire quella vicinanza ottimale alle esigenze dei cittadini che è l’unica finalità che abbiamo il
dovere di perseguire.


di Redazione | 03/04/2016

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it