We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Crosia (Cosenza) - Taglio alberi, Iaquinta critica sia la scelta dell’esecutivo che le attuali polemiche politiche


Il taglio degli alberi, finalizzato alla messa in sicurezza della Strada statale 531 continua a vivacizzare il dibattito politico locale. Numerosi gli interventi che si stanno susseguendo. Stavolta a prendere posizione è stato Biagio Iaquinta (foto), ex assessore nella prima giunta Aiello. Come si ricorderà sono stati abbattuti diversi pini marini, sia in viale della Repubblica di Mirto che nella frazione Sorrento. Lo scopo è stato quello di eliminare i rischi per i ciclisti, motociclisti e automobilisti che quotidianamente, soprattutto nelle ore serali, percorrono questa strada. Nei giorni scorsi ha preso posizione Legambiente Calabria per stigmatizzare il taglio. Il Primo cittadino di Crosia, Antonio Russo, ha replicato sottolineando che è stata una soluzione necessaria per la risoluzione del problema, in quanto queste piante hanno radici superficiali. Nei giorni scorsi il capogruppo del Pd-Cilf, Santo Seminario, ha criticato la scelta dell’esecutivo comunale. Immediata anche in questo caso la replica del sindaco Russo, il quale ha messo in risalto che, nonostante siano state cercate soluzioni alternative, l’unico intervento in grado di consentire il ripristino del manto stradale, completamente compromesso dalle radici dei pini, è stata quella dell’abbattimento degli stessi, piantati circa un quarantennio addietro. Russo, inoltre, ha sottolineato che sulla stessa strada si sono verificati numerosi incidenti, alcuni dei quali hanno causato vittime. Ultimo intervento in ordine di tempo è quello dell’ex assessore comunale Biagio Iaquinta. Quest’ultimo premettendo che “le soluzioni per ovviare a questo scempio c’erano”, non condivide, però, la polemica di un “locale Partito politico”. “Restiamo basiti della “tempestività della polemica”, afferma in una propria nota stampa. A suo giudizio bisognava intervenire prima e non quando era già stato tagliato l’ultimo esemplare. Dunque, per l’ingegnere Iaquinta, a questo punto la polemica diventa sterile. “Non era opportuno”, scrive testualmente, “forse, intervenire già da subito? Quale soluzione il predetto “Partito politico” ha inteso suggerire all’attuale esecutivo?”. E conclude. “Un'altra occasione mancata per tacere”.


di Redazione | 02/04/2016

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it