We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Crosia (Cosenza) - Animalegni, oltre la fantasia. Azione pedagogica nel Comprensivo cittadino


di MARIANNA ANDREOLI Ancora una volta la scuola di Mirto crea un momento di grande aggregazione sociale attraverso la promozione della cultura e del territorio. Un grande evento “Animalegni” che, ospitato dal palateatro “G.Carrisi”, ha visto protagonisti gli alunni dell’Istituto comprensivo insieme a genitori e docenti, tutti uniti all’insegna dell’entusiasmo e della fantasia. L’iniziativa “Animalegni” nasce da  un lavoro editoriale dedicato ai ragazzi e alle ragazze e prodotto da edizioni Expressiva, in cui si narra il “viaggio fantastico” degli animali di legno, sapientemente fotografati da Giuseppe Marasco sulle rive del mare, e amorevolmente narrati dalle note poetiche dell’ispettore emerito Francesco Fusca. Pezzetti di legno  naufragati sulla spiagge locali, modellati dalla salsedine, raffinati dalle intemperie, a volte completamente ignorati ma che da oggi prendono forma e voce! È stato questo il saggio lavoro degli alunni del Comprensivo di Mirto guidato da Rachele Donnici. Insieme a genitori ed insegnanti, lunghe passeggiate sulle nostre spiagge alla ricerca di legnetti per dargli  un’anima ed un nome. Lavoro encomiabile che ha stimolato la manualità e la fantasia di grandi e piccini,  plastici realizzati con l’esposizione degli animalegni, materiale multimediale, poesie, photobook, balletti. Momento di grande creatività educativa, sviluppo della immaginazione, didattica personalizzata, e ancora  tematiche importanti affrontate con la leggerezza dei bambini, come la natura da rispettare ed amare, la valorizzazione e la salvaguardia delle nostre spiagge e delle nostre acque. Una giornata di incontro, confronto ma soprattutto di riflessione, probabilmente un viaggio di altri tempi, alla scoperta della semplicità e della fantasia.  Ad introdurre e coordinare i lavori Antonio Iapichino, sociologo e giornalista che ha sottolineato “l’importanza della sinergia scuola-famiglia che, come in questo caso, sfruttando i contenuti dell’importante valore del volume di Fusca ha lanciato input realizzando una vera e propria azione pedagogica ampliando la fantasia dei giovani attraverso oggetti semplici come legnetti”. La Dirigente scolastica Rachele Donnici ha riferito  di una “comunità scolastica di eccellenza, una comunità educante”. “Un laboratorio, quello di animalegni -ha dichiarato la Donnici- che ha dato entusiasmo ad alunni, docenti ma soprattutto ragazzini diversamente abili”. Ogni plesso scolastico ha sviluppato una tematica, la scuola di via dell’arte ha affrontato il tema del rispetto  per gli animali e per la natura. Il plesso di via del Sole ha affrontato invece, attraverso il laboratorio, il delicato tema dei viaggi della speranza, mentre la scuola di Sorrento ha parlato di pace. Il primo cittadino, Avv. Antonio Russo,si è dichiarato orgoglioso della sinergia tra istituzioni, enti locali e scuola per iniziative di grande portata culturale come il laboratorio “Animalegni”, evidenziando come “un pezzetto di legno può raffigurarsi una vera e propria opera d’arte”. Ad allietare l’evento gli intermezzi musicali ad opera dei Maestri Pino Campana, Gennaro Ruffolo, Pietro Ostuni e Francesco Romeo che con il loro talento hanno reso ancor più magica l’iniziativa. A presenziare  illustri ospiti, come il Dirigente emerito Luciano Crescenti il quale ha dichiarato che “gli alunni sono alunni perché ci sono docenti che sanno promuovere il benessere culturale e sociale. Occorre far capire ai ragazzi ed alle ragazze che la vita è un meravigliosa avventura fatta di gioco e di lavoro, di impegno e di responsabilità, che vale la pena affrontare per  le sorprese che essa riserva”. Il comprensivo di Mirto è la raffigurazione di  “una scuola attiva, competente e gioiosa, dove ognuno con il suo ruolo, il suo lavoro ha ottenuto un risultato condiviso”. Ad intervenire in rappresentanza dei docenti della scuola primaria Angela Marino. “Un’attività -ha dichiarato la Marino- che, vista la sua validità ai fini dell’apprendimento, è stata inserita nell’elenco delle Buone Pratiche Didattiche. Un evento dalla forte valenza culturale e formativa, oltreché l’entusiasmo dei ragazzi, le capacità in termini di creatività e di socializzazione raggiunte”. Il Professore Gabriele Palermo, docente della scuola media, ha messo in evidenza  come “porre attenzione ad un laboratorio quale animalegni, ha significato porre attenzione in quel campo educativo che è l’educazione all’immagine”, comunicazione e simbolizzazione per estrarre fuori la creatività dei nostri ragazzi. A ringraziare e complimentarsi per la bellissima esperienza vissuta anche la componente genitoriale nella persona del Sig.Piero Brunetti che ha con entusiasmo ribadito quanto sia stato emozionante vedere la meraviglia negli occhi dei propri figli, evidenziando come il laboratorio ha messo insieme, genitori, figli, docenti tutti protesi verso un unico obiettivo, stupirsi attraverso l’immaginazione. A concludere la giornata l’ispettore emerito Francesco Fusca il quale con grande soddisfazione e fiero della scuola crosimirtese ha dichiarato :“la grande e bella Calabria  è quella che siamo noi. La realtà è più bella della fantasia” Ha invitato tutti i presenti ad affrontare la vita con entusiasmo a coltivare l’ispirazione attraverso lo studio, ad aver sete di cultura- “Solo attraverso lo studio continuo - ha dichiarato il Fusca – si può sviluppare l’ispirazione”. “I bambini devono giocare imparando, divertirsi accumulando cultura, e leggere fiabe, fiabe, fiabe!”Per una scuola inclusiva, per la promozione dell’essere, saper essere e saper fare!

 


di Marianna Andreoli | 23/03/2016

Pubblicità


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2018 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it