We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Rende (Cosenza) - Presentata la pubblicazione di Mimmo Bevacqua. Un resoconto del suo primo anno di consiliatura regionale


Una sala del Museo del Presente di Rende strapiena, incapace di contenere le diverse centinaia di persone che hanno voluto essere presenti a fianco di Mimmo Bevacqua (foto) , nel giorno in cui il presidente della Commissione Ambiente e territorio ha inteso tracciare un bilancio del suo primo anno di consiliatura regionale. Particolarmente incisive le parole del presidente Nicola Irto, che ha ribadito la sua volontà di coinvolgere il consiglio regionale, come già chiesto formalmente da Bevacqua sin dallo scorso marzo, in una discussione sulla sanità calabrese che sia capace di individuare e sfruttare a pieno le competenze legislative sussistenti in costanza di commissariamento. La componente della direzione nazionale del PD, Stefania Covello ha sottolineato come il governo Renzi, attraverso i provvedimenti presenti nella legge di stabilità e, soprattutto, attraverso i masterplan in avvio, stia dimostrando un'attenzione per il Mezzogiorno che non si registrava da decenni. Dal canto suo, Bevacqua, ha ringraziato la foltissima platea, ribadendo la sua intenzione di porsi sempre in ascolto delle voci dei territori e la volontà di circondarsi di persone competenti e volenterose. "Con Zonadem - ha affermato Bevacqua - abbiamo costruito una credibilità da non disperdere e da continuare a valorizzare, aperta alle energie più sane di questa regione". "Il metodo di ascolto e collaborazione che sto utilizzando nella mia funzione di presidente della commissione territorio e ambiente - ha proseguito Bevacqua - ha garantito, in un solo mese e mezzo, l'approvazione di ben 4 disegni di legge, alcuni dei quali essenziali, come il testo unico sui trasporti locali". "Se a Roma" - ha concluso Bevacqua - si manifesta ancora qualche diffidenza, siamo noi che dobbiamo dimostrare di essere classe dirigente responsabile, affidabile e capace di puntare su nodi centrali e temi sistematici e risolutivi , quali ritengo siano, ad esempio, le aree interne e più disagiate affrontate dai miei progetti sui piccoli Comuni e sulla montagna solidale". L'incontro ha visto la sua conclusione con l'intervento del capogruppo PD alla Camera, Ettore Rosato, il quale ha testualmente affermato: "Conoscendo le persone e i luoghi, si disfano i luoghi comuni. La Calabria è terra di eccellenze. Bisogna venire fuori dalla palude: non mancano le persone valide, manca il sistema, ma questa consiliatura regionale ha tutte le carte in regolare per invertire la tendenza e produrre risultati virtuosi, come già ha dimostrato con l'eccezionale recupero dei fondi europei. Il governo nazionale è impegnato nel garantire il suo sostegno perché, come ho già avuto modo di affermare, senza il Mezzogiorno l'Italia non va da nessuna parte: è l' Italia che ha bisogno del Sud, non il contrario". All’iniziativa, inoltre, sono intervenuti Sandro Principe, il segretario provinciale e regionale Pd, rispettivamente Guglielmelli e Magorno e il capogruppo Romeo, che hanno tutti concordato sulla necessità di creare una sinergia tra partito e governi regionale e nazionale per ottenere i migliori risultati possibili.

di Redazione | 01/02/2016

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it