We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Rossano (Cosenza) - L'Epifania tutte le feste porta via...ma non i chili di troppo!


di VALENTINA POMETTI -

La vacanze di Natale tra primi, secondi piatti, sfizi e dolci giungono al termine lasciando bei ricordi e qualche kg di troppo. "Assaggia questo pezzettino di panettone farcito, è morbidissimo". "Un altro pochino di lasagna?". I diminutivi sono una delle tradizioni più note del Natale. Un po' come dare lo zuccherino (altro diminutivo) a chi ben sa che in realtà continua ad ingurgitare calorie poco utili, soprattutto se assunte a fine pasto. Eppure il cibo da sempre è protagonista delle feste natalizie, così più che alle rinunce dell'oggi il pensiero corre ai rimedi del giorno dopo. Di solito individuato a partire dal 7 gennaio, quando riaprono le scuole e chiude (si spera) il frigorifero.   Dieta insomma. Sacrifici. Sì, finalmente rinunce. Non solo a parole. "Anno nuovo, alimentazione nuova", si sente ripetere in ogni regione dello Stivale. A patto che poi sia davvero così.  Con l’inizio del nuovo anno,  quindi, la dieta diventa un obiettivo ineludibile ed è sempre l’alimentazione, oltre alla ripresa dell’attività fisica, a venirci in aiuto. Per disintossicare l'organismo e per accompagnare il rientro in salute alla normalità dopo gli stress dei viaggi e dei banchetti natalizi non occorrono drastici digiuni, salti del pasto, eliminazione dei tanto temuti carboidrati (pasta e pane) e frullati drenanti, ma adottare una dieta equilibrata. Si comincia la giornata con un bicchiere di acqua tiepida e qualche goccia di limone, per depurare l’organismo dalle tossine, regolare il transito intestinale e rinforzare il sistema immunitario, grazie alla vitamina C contenuta nel limone. Si deve prediligere un’alimentazione mediterranea, ricca di cibi leggeri, cereali integrali, frutta e verdura abbondante acqua e una buona tazza di tè verde. In questa stagione tra la frutta da non dimenticare ci sono arance, mele, pere e kiwi mentre per quanto riguarda le verdure quelle particolarmente indicate sono spinaci, barbabietola, broccoli e cavoli, cicoria, radicchio, zucche, insalata, finocchi e carote. Tutte le insalate e le verdure vanno condite con olio extra vergine d'oliva, ricco di tocoferolo, un antiossidante che combatte l'invecchiamento dell'organismo e favorisce l'eliminazione delle scorie metaboliche, e abbondante succo di limone che purifica l'organismo dalle tossine, fluidifica e pulisce il sangue, è un ottimo astringente e cura l'iperacidità gastrica. Le arance sono una notevole fonte di vitamina C che migliora il sistema immunitario e aiuta a fronteggiare l'influenza, favorisce la circolazione, ossigena i tessuti e combatte i radicali liberi. Le mele per il loro modesto apporto calorico e per la prevalenza del potassio sul sodio sono capaci di svolgere un’azione antidiarroica e di regolare la colesterolemia. Ancora, le pere che oltre ad avere un buon potere saziante, contenendo zuccheri semplici come il fruttosio, fibra, molta acqua e poche calorie, sono adatte per chi soffre di intestino pigro. I kiwi ricchi di vitamina C, fosforo e potassio sono particolarmente indicati per migliorare il funzionamento dell'intestino, i semini neri in esso contenuti, infatti, ne stimolano le contrazioni. Tutta la verdura a foglie verde come spinaci e cicoria contiene acido folico, gruppo vitamine B, essenziale nella formazione dei globuli rossi del sangue per la sua azione sul midollo osseo. Ancora, l'insalata conferisce volume e potere saziante con un apporto calorico estremamente limitato ed assicura anche un certo contributo di vitamine, calcio, fosforo e potassio. Le carote sono ricche di vitamina A, indispensabile per la salute degli occhi e della pelle, i finocchi, risultano ottimi per combattere la nausea, la digestione difficile e la stitichezza. Nella dieta non vanno trascurati piatti a base di legumi (fagioli, ceci, piselli e lenticchie) perché contengono ferro e sono ricchi di fibre che aiutano l'organismo a smaltire i sovraccarichi migliorando le funzionalità intestinali ma sono anche una notevole fonte di carboidrati a lento assorbimento. Per ultimo, ma non per questo meno importante ricordiamo il tè verde. Oltre a essere un concentrato naturale di antiossidanti, in particolare polifenoli e flavonoidi è considerato, per le sue proprietà diuretiche, utile per contrastare la ritenzione idrica, e, per le proprietà termogeniche, un alleato benefico contro il sovrappeso e l'obesità, grazie alla presenza di alcune sostanze in grado di portare a una maggiore capacità dell'organismo di bruciare i grassi in eccesso e di ridurre l'assorbimento dei grassi introdotti con l'alimentazione. Buona depurazione a tutti!


di Valentina Pometti | 06/01/2016

Pubblicità

cinema teatro sanmarco rossano vendesi tavolo da disegno Spazio pubblicitario disponibile Il libro...mio amico 2017


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2018 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it