We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Cosenza (Cosenza) - Una nuova e attrattiva offerta di servizi culturali si prepara al Museo dei Brettii e degli Enotri


Il Museo dei Brettii e degli Enotri, di fatto un'eccellenza culturale della nostra città e non solo, viene formalmente riconosciuto come tale dalla Regione Calabria ed inserito nella “Rete delle Eccellenze dei beni culturali regionali" a seguito di un avviso pubblico per lo sviluppo di attività imprenditoriali all'interno delle filiere della valorizzazione del patrimonio e della produzione culturale", finanziato dal POR 2007-2013. E' da questo riconoscimento che è scaturita la procedura di evidenza pubblica attraverso la quale l'ente regionale ha poi selezionato i progetti di valorizzazione presentati da soggetti privati. Per il Museo dei Brettii e degli Enotri ha sviluppato la sua idea progettuale la società  Museion srl, amministrata da Stefania Tarantino - in collaborazione con Omniarc di Lamezia e la spin-off dell'UniCal 3D Research - che ieri l'ha presentata nella sede museale insieme all'Assessore al turismo e marketing territoriale Rosaria Succurro e al Direttore del Museo Marilena Cerzoso. “Ciò che sarà realizzato a breve, tra novembre e dicembre 2015, all'interno del Museo – ha spiegato la Tarantino -  investe tre dimensioni: il miglioramento della fruibilità culturale della struttura tramite un percorso interattivo multimediale, la realizzazione di materiali ludico-didattici, l'utilizzo di software nuovi e accattivanti; il potenziamento dei servizi di accoglienza: informazioni, biglietteria, merchandising, audioguide multilingue, percorsi per ipovedenti; il servizio caffetteria e piccola ristorazione, quale ulteriore attrattore a cui associare anche la promozione di prodotti e ricette della nostra tradizione che pensiamo legati alla biblioteca del gusto”. “In una struttura caratterizzata già da una notevole vivacità culturale – ha commentato Rosaria Succurro – offriamo, grazie alla sinergia tra pubblico e privato ed al finanziamento della Regione Calabria, nuovi servizi che miglioreranno la fruibilità del museo, rendendolo più attrattivo e godibile da parte di un'utenza sempre più vasta. La città non avrà che da guadagnarci in termini di turismo e marketing territoriale, così come successo per il Castello svevo – ha concluso l'assessore Succurro – che con l'Amministrazione Occhiuto sta vivendo una vera e propria rinascita a trecentosessanta gradi”. Un museo più ricco, dunque, “che dalla sua inaugurazione, sei anni fa – ha testimoniato il direttore Marilena Cerzoso – ha sempre lavorato per aprirsi quanto più possibile al territorio, ospitando concerti, realizzando attività didattiche e ogni altra iniziativa che ne facesse una realtà viva. Oggi – conclude – è il momento di ampliare la nostra offerta culturale immettendo forze nuove,  in un lavoro necessariamente sinergico con il privato”.

di Redazione | 05/11/2015

Pubblicità


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it