We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Rossano (Cosenza) - Il Gal Sila Greca ha presentato un cortometraggio sulla città brettia di Castiglione di Paludi e una Guida archeologica delle Terre Jonicosilane


Il Gal Sila Greca ha presentato due delle ultime opere prodotte con i fondi Leader della programmazione europea 20 07-2013: la “Guida archeologica delle Terre Jonicosilane”, curata dall’archeologo Ernesto Salerno, e il cortometraggio “L’attesa: una storia brettia a Castiglione di Paludi”, realizzato da Matrix96. Dopo i saluti del Presidente del Gal Ranieri Filippelli e della prof.ssa Annunziata Rizzello, in rappresentanza della dirigenza scolastica, il direttore del Gal, Francesco Rizzo, ha introdotto i lavori dando conto delle motivazioni che hanno spinto il CdA del Gal a realizzare i due progetti, che sono stati seguiti con una collaborazione attiva e fattiva dalla Direzione del Museo Archeologico di Sibari. Sono quindi intervenuti gli archeologi Alessandro D’Alessio, della Soprintendenza del Lazio e già direttore di Sibari, e Caterina Annese, dell’ufficio Crotone-Sila della Soprintendenza della Calabria, che si sono soffermati sulla valenza storico-scientifica della due opere.  L’archeologo Salerno ha illustrato il suo lavoro che ricostruisce, per via archeologica, la storia della Sila Greca dagli enotri ai bizantini, passando per i greci, i brettii e i romani. La guida è stata prodotta anche in inglese sia per corrispondere all’interesse dei tanti visitatori esteri che frequentano i nostri siti, sia per promuovere i nostri territori negli eventi che il Gal frequenta fuori dai confini nazionali. E’ stata quindi la volta della presentazione del cortometraggio su Castiglione, udibile sia in italiano che in inglese, che è stata introdotta da Andrea Schiappelli, presidente di Matrix, il quale prima ha riferito sull’impostazione del film, che dedica una prima parte alla storia dei brettii e alla ricostruzione virtuale di Castiglione e una seconda parte alla ricostruzione di un assalto romano alla città fortificata di Castiglione, quindi ha proiettato un interessantissimo backstage con il quale ha illustrato le tecniche usate per la costruzione delle varie scene del film. Il direttore Rizzo ha riferito che l’idea della ricostruzione virtuale ha avuto come ispiratori il prof. Andrea Carandini, archeologo di fama internazionale, e la compianta dott.ssa Silvana Luppino, e che l’opera è il frutto di un lavoro accurato di Matrix, seguito passo passo dal dott. D’Alessio e arricchito da un serrato confronto con i coordinatori del progetto per conto del Gal, vale a idre Francesco Rizzo e Domenico Forciniti.

di Redazione | 04/11/2015

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it