We're sorry but our site requires JavaScript.

 


L'aquila (L'Aquila) - Pezzopane: “parenti vittime senza aiuti, necessarie norme”. “Continuano a vivere un dramma nel dramma”


Interventi normativi concreti a vantaggio degli orfani e i parenti delle vittime del sisma del 6 aprile sono stati chiesti dall’assessore comunale alle Poltiche sociali, Stefania Pezzopane, in una nota inviata al presidente della Regione Abruzzo e Commissario delegato per la ricostruzione, Gianni Chiodi.             <<Pezzopane – riferisce testualmente una nota dell’Ufficio stampa del Comune dell’Aquila - lamenta che finora, salvo alcuni passaggi legislativi, peraltro di poca utilità, i congiunti delle vittime del terremoto (comprendendo anche quelle che sono decedute per cause connesse al sisma nei periodi immediatamente successivi) non hanno avuto alcun tipo di aiuto reale dalle norme che si sono susseguite>>. “Sono passati oltre 15 mesi dal sisma – ha affermato l’assessore Stefania Pezzopane – e, nonostante in più occasioni sia stato sollecitato il problema dei parenti delle vittime del 6 aprile, sia attraverso strumenti legislativi, sia attraverso ordinanze, non si è riusciti ad ottenere nessun segnale tangibile di vera solidarietà”. Pezzopane ha incontrato in questi giorni i parenti dei morti a causa del terremoto. “E’ proprio in considerazione di quello che ho ascoltato dalla loro stessa voce, dal dramma tutto particolare che continuano purtroppo a vivere – ha proseguito l’assessore – che ho deciso di scrivere una lettera al presidente della Regione e commissario per la ricostruzione Gianni Chiodi, affinchè provveda con un'ordinanza speciale a risolvere subito alcune questioni”. “Per quelle situazioni che non possono essere risolte con ordinanza – ha aggiunto – ho chiesto al Commissario di farsi carico di sollecitare la predisposizione di una legge apposita”. Tra le questioni sollevate, Stefania Pezzopane ne ha indicato tre in particolare. “I parenti delle vittime vanno equiparati ad altre categorie quali gli invalidi e gli orfani di guerra, a cui lo Stato riconosce una titolarità ed uno status che consente loro di poter ottenere delle opportunità sociali – ha affermato – inoltre i figli delle vittime e i loro familiari, nel caso in cui abbiamo perso anche l’occupazione, vanno considerati come soggetti da sostenere, per attribuire loro dei titoli aggiuntivi e delle priorità nell’inserimento al lavoro, sia per il sistema pubblico che per quello sistema privato”. Stefania Pezzopane ha poi sottolineato che “non si può far pagare agli orfani le tasse di successione e altre imposizioni che assumono il sapore della beffa, considerata la specificità dei casi di trasferimento di beni a seguito del decesso avvenuto a causa del terremoto. Mi auguro che il commissario Chiodi – ha concluso l’assessore – non lasci cadere nel vuoto queste sollecitazioni e, per quello che è possibile fare con decreto o ordinanza, proceda rapidamente. Per quello, invece, che è necessario realizzare per legge, si attivi anche coinvolgendo i nostri parlamentari”.

di Redazione | 17/07/2010

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 cartolandia nuovo 2015 studio sociologia bcc mediocrati x50


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it