We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Crosia (Cosenza) - Anche il Gruppo “Pd-CilF” propone il baratto amministrativo


 Anche il Gruppo consiliare “Pd – Costruiamo il futuro” propone il baratto amministrativo. In un apposito documento protocollato all’Ente locale, il capogruppo, Santo Seminario (foto), ha proposto una bozza di regolamento. L’amministratore di minoranza ha esordito evidenziando che <<il Comune di Crosia è un Ente in predissesto per il quale è in itinere, presso la Corte dei Conti, il piano di rientro. Dagli atti di bilancio si evidenziano dei residui attivi importanti, relativi al mancato pagamento per morosità anche di tributi locali di difficile riscossioni, che riguardano decine e decine di famiglie, di lavoratori, di pensionati e disoccupati, che per carenze di reddito o perdita del lavoro, non sono o non sono stati nelle condizioni di potervi far fronte>>. Di questa situazione, <<più volte e continuamente, è stato sollevato un grido d’allarme nel dibattito in Consiglio comunale e nella comunità da parte dei Consiglieri del Pd – CilF>>. A giudizio di Seminario il baratto amministrativo è un’opportunità per il Comune ionico e per i suoi cittadini, <<ai quali consente di approfittare di agevolazioni fiscali sui debiti contratti con l'Amministrazione comunale, ad esempio multe, tributi e tasse non pagate, in cambio di lavoretti utili per il proprio territorio>>. Dunque, lo scopo <<è quello di alleggerire il carico fiscale accumulato negli anni dall'Ente, chiedendo al cittadino moroso, a titolo di controprestazione, lo svolgimento di quei lavori di pubblica utilità che la municipalità deve intraprendere costantemente per preservare il benessere della comunità e del territorio>>. Seminario, inoltre, ha messo in risalto che sono sempre di più le persone gravate da una elevata morosità nei confronti del Comune <<ed è per questo che il cittadino volenteroso deve essere ritenuto meritevole di ottenere un'agevolazione per poter estinguere il proprio debito>>. In molti comuni, <<il baratto amministrativo è già una realtà consolidata e funzionante. Gli interventi possono riguardare <<la pulizia, la manutenzione, l’abbellimento di aree verdi, piazze, strade ovvero interventi di decoro urbano, di recupero e riuso, con finalità di interesse generale, di aree e beni immobili inutilizzati, e in genere la valorizzazione di una limitata zona del territorio urbano o extraurbano>>. Seminario ha precisato che <<l'accesso al baratto amministrativo non è sempre aperto a tutti. Spetta ai singoli enti locali stabilire o meno un indicatore Isee, oppure,  specificare altri criteri reddituali>>. La proposta del Pd – CilF si basa sull’indicatore Isee. Seminario, infine,  chiede al sindaco di convocare, nei termini di legge, un apposito Consiglio comunale.

di Redazione | 07/10/2015

Pubblicità


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it