We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Crotone (Crotone) - Progetto Archeo-tour: i tesori della Magna Grecia in rete


Un progetto strategico destinato a divenire stabile nel tempo ed ad assumere carattere nazionale ed internazionale. Si tratta dell’Archeo-tour della Magna Grecia, l’iniziativa presentata ieri mattina presso la sala “Dionigi Caiazza” della Casa della Cultura dall’assessore alla Cultura, Silvano Cavarretta, e dal consigliere comunale delegato al Turismo, Francesco Pesce. Il progetto – riferisce testualmente una nota nota dell’Ufficio comunicazione del Comune di Crotone - nasce dalla consapevolezza che quello magno - greco è stato il periodo più luminoso nella storia delle attuali regioni dell’Italia meridionale, ovvero Calabria, Sicilia, Campania, Basilicata e Puglia. E’ proprio a queste regioni che l’assessore Cavarretta ha proposto di collaborare per la realizzazione dell’Archeo-tour, al fine di mettere in rete il patrimonio di ciascuna realtà e dare vita ad un progetto complessivo che dia finalmente la giusta rilevanza alla ricchezza della civiltà magno greca, una miniera ancora tutta da esplorare e valorizzare. Diverse ma tutte complementari sono le iniziative che verranno organizzate sul filone della Magna Grecia nell’ambito del complesso progetto presentato dall’assessore alla Cultura. Nello specifico il Comune progetta di affrontare e sviluppare di volta in volta un aspetto della cultura e delle tradizioni dell’antica civiltà. Si partirà dall’archeologia per passare ai giochi, agli ori e gioielli, agli alimenti, alla cosmesi e cura del corpo, all’abbigliamento, alla ceramica, alla scultura e pittura, alla monetazione, ai miti e leggende, alla musica, danza e teatro, per finire al mosaico. Ciascuno di questi aspetti sarà affrontato sia dal punto di vista scientifico, con convegni ad hoc, sia dal punto di vista coreografico, con allestimenti e manifestazioni che coinvolgeranno non solo la città, ma anche le tante realtà che finora hanno risposto con entusiasmo al progetto dell’Archeo-tour. Numerose sono state, infatti, le adesioni ricevute dal Comune di Crotone: una delle prime istituzioni ad aderire è stato il Comune di Napoli, ma hanno risposto anche la Provincia di Matera, il Comune di Policoro, il Comune di Ferrandina, la Provincia di Lecce, il Comune di Gallipoli, il Comune di Giardini di Naxos ed il Comune di Gela. A livello regionale hanno finora aderito i comuni di Monasterace, Gioia Tauro e Cassano allo Jonio, oltre alla Regione Calabria, la Provincia di Catanzaro, e la Soprintendenza per i Beni storici, artistici ed etnoantropologici. Dalla nostra provincia sono finora pervenute le adesioni della Provincia e dei comuni di Belvedere di Spinello, Carfizzi, Casabona, Cirò Marina, Crucoli, Cutro, Isola di Capo Rizzuto, Rocca di Neto, Strongoli, Verzino ed Umbriatico, oltre a quelle di Unimpresa, Camera di Commercio, Aeroporto e numerosi altri partner, tra associazioni, sindacati, ordini professionali e società private che presteranno la loro opera al progetto. Cavarretta e Pesce hanno infatti più volte sottolineato la necessità della collaborazione di tutti per l’avvio del progetto i cui prodotti (mostre, materiale illustrativo ed interi eventi) resteranno poi a disposizione della città, ma potranno anche essere esportati a livello nazionale ed internazionale. L’area individuata dagli amministratori per ospitare gli allestimenti permanenti e gli eventi legati all’Archeo-tour sono il Castello Carlo V, il cortile della scuola Principe di Piemonte, Orto Candela e la Villa Comunale. Tra i tanti risvolti turistici del progetto il consigliere delegato al ramo ha inteso sottolineare quello del turismo scolastico: “L’Archeo-tour rappresenta un progetto culturale che deve entrare prima di tutto nelle scuole” – ha dichiarato Pesce. Cavarretta ha invece sottolineato la profonda attinenza dell’Archeo-tour con la programmazione della Comunità Europea che predilige i castelli e la Magna Grecia. Ecco perché l’assessore alla Cultura ha confessato di confidare in questo progetto per conferire a Crotone, città capofila, una tale credibilità agli occhi dell’Europa da ottenere i fondi per ricostruire sul suo territorio le antiche strutture tipiche delle cittadelle magno greche, come il ginnasio e le terme. Il primo appuntamento dell’Archeo-tour è previsto per la prossima settimana, quando verranno accolti i partner del progetto dai quali si accetteranno suggerimenti ed indicazioni.  

di Redazione | 13/07/2010

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it