We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Rossano (Cosenza) - Intitolata una nuova via a Salvatore Marco De Simone


La Giunta Municipale ha intitolato una nuova via a Salvatore Marco De Simone, che si trova in contrada Matassa ed è compresa tra l’intersezione della fine di via S. Caboto e l’inizio di via A. Pigafetta. Già in passato, con apposita delibera municipale era stata intitolata una via a Marco De Simone. Si trattava del prolungamento di via Euclide. Per un involontario ritardo materiale – riferisce testualmente una nota dell’Ufficio stampa del Comune di Rossano - non si è provveduto alla tempestiva installazione della relativa targa indicante la nuova via ed i cittadini di via Euclide l’hanno considerata un naturale prolungamento della stessa. Per evitare disguidi ai numerosi cittadini e commercianti che abitano la via questa Amministrazione Comunale, di concerto con l’Associazione “25 Aprile Marco De Simone” ha intitolato all’ex Sindaco di Rossano una nuova strada cittadina. Marco De Simone, già Sindaco di Rossano e Senatore della Repubblica, nasce a Rossano il 20 aprile 1914 da una famiglia di contadini, piccoli proprietari terrieri che abitava in campagna. Conosce nella più tenera età, il duro lavoro dei contadini, la povertà, la guerra e i valori della civiltà contadina. Al rientro del padre emigrato in Argentina, si trasferisce a Rossano con la famiglia dove completa la sua educazione al Ginnasio Liceo cittadino. Il primo gennaio 1935, lascia Rossano per Firenze dove si iscrive all’Università e dove frequenta, inoltre, l’Istituto Superiore di Scienze Sociali e Politiche. Il suo impegno principale è rivolto a costituire un’organizzazione antifascista, pluralista, democratica ed unitaria formata da studenti e intellettuali. Dopo il 25 luglio 1943 De Simone ha il compito di organizzare gli intellettuali e di rappresentare il P.C.I. nel Comitato di Liberazione Nazionale toscano. Intorno alla metà del 1944 sfugge miracolosamente alla cattura e braccato ripara in provincia di Ravenna. In questo periodo diventa uno dei principali animatori della Resistenza. Dopo il 2 giugno del 1946 Marco De Simone è richiamato a Roma dove ricopre il compito di Segretario alla Marina Mercantile. Dal 1952 al 1983 è ininterrottamente Consigliere Comunale e Capogruppo del P.C.I. a Rossano. E’ stato nel corso degli anni Sindaco di Rossano, Consigliere Provinciale, Senatore della Repubblica, Consigliere Regionale e Segretario dell’Ufficio di Presidenza del Consiglio Regionale della Calabria.   L’elenco dei ruoli da egli ricoperti termina qui ma per completare il quadro della sua personalità occorre dire che in quegli anni è costantemente il principale dirigente, il leader indiscusso, il politico più autorevole ascoltato e credibile del P.C.I. e del P.D.S. di Rossano e del territorio.   Con questa nuova intitolazione l’Amministrazione Comunale guidata dal Sindaco Filareto ha voluto restituire dignità al politico, all’intellettuale organico, ad un uomo con una coscienza critica e propositiva ed a una personalità forte, carismatica, indimenticabile per diverse generazioni di uomini della sinistra rossanese.   Nei prossimi giorni l’Amministrazione organizzerà di concerto con l’Associazione “25 aprile Marco De Simone” una cerimonia di intitolazione.    

di Redazione | 13/07/2010

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia IonioNotizie per la tua pubblicità bcc mediocrati x50


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it