We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Castrovillari (Cosenza) - Michele Diodati eletto presidente del Consiglio provinciale Mcl


Parte da Castrovillari la «rivoluzione culturale» pensata e voluta dal Movimento Cristiano Lavoratori di Cosenza che ha deciso di puntare sui giovani non solo con le parole ma soprattutto con i fatti. E il primo atto è l’elezione del presidente del consiglio provinciale di Cosenza nella persona di Michele Diodati, avvocato trentatreenne del capoluogo del Pollino, autore della mozione che ha segnato l’assemblea congressuale dello scorso 3 luglio a Cosenza. A deciderlo all’unanimità – riferisce testualmente un dell’ufficio stampa Av news - è stato il consiglio provinciale del movimento, riunitosi a Castrovillari sabato scorso presso il centro servizi del Pollino in Via XX Settembre. Una scelta decisa e maturata proprio per dare continuità all’agire sociale che avrà come punto focale i giovani, lo sviluppo del territorio attraverso l’incentivazione di imprese sociali, la famiglia e le dinamiche della solidarietà e della sussidiarietà per pensare ad uno sviluppo nuovo della provincia e del territorio di Cosenza. «Abbiamo deciso di puntare sui giovani, - ha affermato Leonardo De Marco, presidente provinciale Movimento Cristiano Lavoratori di Cosenza - di cui in buona parte è composto anche il nuovo consiglio provinciale, perché pensiamo che da qui nasca la nuova classe sociale chiamata a rivoluzionare nell’agire sociale la nostra provincia e la regione intera. Crediamo nella forza promotrice e innovativa dei giovani che si rifanno ai valori cattolici e che hanno sposato la linea del movimento». Valori sui quali il movimento ha deciso di costruire una campagna di azione sociale sul territorio per dialogare con la politica, suggerire ad essa strategie utili per il bene comune a sostegno delle classi più deboli, delle famiglie, degli extracomunitari, delle imprese sociali, dell’incentivazione della imprenditoria giovanile. Su questa scia «abbiamo colto con grande gioia la notizia dell’inizio della causa di canonizzazione di don Carlo De Cardona, espressione viva e vera di quel cattolicesimo di pensiero e azione al quale crediamo e attraverso il quale vogliamo costruire il futuro dei nostri territori. Per questo, all’inizio del nostro congresso provinciale – ha dichiarato De Marco, presidente provinciale MCL di Cosenza – la notizia dell’ok, da parte della Santa Sede, alla richiesta inoltrata dal Vescovo della Diocesi di Cassano all’Jonio, Mons. Vincenzo Bertolone, al quale ci sentiamo vicini e uniti da fervida e filiale preghiera, ci ha commosso e spinti nel solco di quella tradizione locale che ha segnato il tempo e la storia del passato e che ci offre oggi il modello per proseguire a lavorare, come movimento di testimonianza evangelica, per il bene comune».    

di Redazione | 12/07/2010

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it