We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Cosenza (Cosenza) - Ok del Servizio Tecnico Regionale al Piano strutturale comunale


Un altro passo verso l'approvazione del Piano strutturale comunale. E' infatti arrivato il parere positivo di compatibilità geomorfologica  del Servizio Tecnico Regionale  Vigilanza, Controllo Opere pubbliche, norme sismiche del Dipartimento Infrastrutture e Lavori Pubblici della Regione Calabria.  L'Ufficio dell'ex Genio civile, dopo aver esaminato gli elaborati progettuali e  le relazioni tecniche illustrative,  ha ritenuto e comunicato ufficialmente al Comune che “in generale, le previsioni urbanistiche dell'esaminato P.S.C. appaiono compatibili con le condizioni geomorfologiche del territorio”.  Pone, quindi, alcune prescrizioni, ad ulteriore tutela sulle aree a vari motivi ritenuti a pericolosità geologica. Il Piano strutturale è stato illustrato alla Commissione consiliare urbanistica, presieduta da Pierluigi Caputo, dall'ingegnere Ignazio Lutri del team di progettisti che hanno lavorato al Piano, presenti l'Assessore alla Pianificazione urbana Davide Bruno e  la Dirigente dell'Ufficio del Piano di Palazzo dei Bruzi arch. Lorenza Tucci.  “L'approvazione del Servizio Tecnico regionale costituisce uno step importante -ha commentato l'Assessore Bruno- perchè ci avvicina al momento in cui il Piano potrà essere approvato dal Consiglio ed applicato alla città, per renderla meglio vivibile, più bella, più funzionale.  Sostenibilità ambientale e riqualificazione dell'esistente sono infatti i capisaldi del P.S.C., cui l'Amministrazione Occhiuto ha lavorato intensamente per dotare il comune capoluogo di uno strumento che corregga alcune storture provenienti dal passato e indirizzi i nuovi interventi verso una nuova filosofia di pianificazione urbana, per la prima volta riducendo i volumi edificatori e prevedendo anche il rafforzamento delle infrastrutture, a cominciare da quelle relative ai trasporti. La città avrà comunque modo di svilupparsi attorno ai suoi maggiori  elementi caratterizzanti ed i quartieri saranno arricchiti di funzioni attualmente mancanti. Ancora,  particolarmente interessanti sono gli strumenti della perequazione e della premialità,  che permetteranno di traslare i diritti edificatori da una zona ad un'altra, a vantaggio della edilizia residenziale sociale e della riqualificazione del centro storico, il cui perimetro viene allargato per includere gli edifici consolidati di fine Ottocento ed inizi Novecento.”

di Redazione | 20/07/2015

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 cartolandia nuovo 2015 studio sociologia bcc mediocrati x50


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it