We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Cassano Allo Ionio (Cosenza) - Ammodernamento Ss 106, i sindaci dal Prefetto


I sindaci e i rappresentanti delle organizzazioni sindacali della Sibaritide, con particolare riferimento agli enti locali interessati alla realizzazione del tratto dei 38 chilometri, da Sibari a Roseto Capo Spulico della S.S. 106, per come richiesto in altra occasione, sono stati ricevuti dal Prefetto di Cosenza, Gianfranco Tomao, per fare il punto della situazione, al fine di dare una svolta all’empasse venutosi a determinare nel completamento dei lavori dell’importante opera infrastrutturale, considerata coralmente di vitale rilevanza. Il fermo nel completamento dell’arteria viaria a scorrimento veloce, arreca grave nocumento allo sviluppo economico e sociale dell’intero comprensorio, già penalizzato da una rete ferroviaria inefficiente e da altre carenze infrastrutturali, e in particolare, delle realtà urbane interessate, bisognose di sviluppo e occupazione. Il rappresentante del governo in provincia di Cosenza, nei giorni scorsi da Marina di Sibari, dove ha avuto luogo una ennesima riunione degli attori istituzionali e sociali interessate al completamento della S.S. 106, era stato chiamato in causa, quale referente con il ministero competente, per sbloccare la situazione e far ripartire i lavori con un crono programma ben definito. La riunione con il Prefetto Tomao, sempre attento e sensibile alle istanze dei territori, è stata caratterizzata da un primo intervento illustrativo della questione, a cura del sindaco di Roseto Capo Spulico, Rosanna Mazzia. E’ seguita una circostanziata relazione del sindaco di Cassano, Gianni Papasso, in cui, rappresentando anche il pensiero degli altri colleghi interessati alla vicenda, ha fatto una cronistoria dei fatti e degli eventi fin qui  registratisi sulla vicenda, tra cui l’incontro e le rassicurazioni offerte in merito sia dal ministro Lupi, che dei vertici dell’Anas. Dall’incontro in prefettura, è emerso che il progetto del completamento del 3° megalotto della SS 106, attualmente è al vaglio del Consiglio Superiore del Lavori Pubblici, che dovrà esprimere il proprio parere, che è propedeutico al nulla osta definitivo che compete al Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica. La realizzazione del 3° megalotto della SS 106, ha affermato Papasso, non può essere più procrastinabile nel tempo perché rappresenta l’arteria di collegamento veloce tra la Calabria, la Sicilia e il resto del Paese. Una grande opera infrastrutturale strategica, che troverà sbocco sulla direttrice Adriatica. Ricordiamo che sono 17 i comune dell’Alto Jonio cosentino interessati al passaggio dell’opera viaria. Al Prefetto Tomao, il sindaco di Cassano, Gianni Papasso e il resto della delegazione dei sindaci e delle organizzazioni sindacali presenti, hanno fatto voti affinché interceda presso il Ministro per le Infrastrutture Delrio, per avere un incontro, in tempi brevi, che affronti e risolva il problema. Da Cassano, Roseto Capo Spulico, Albidona, Cerchiara di Calabria, Francavilla Marittima, Trebisacce, Villapiana, Montegiordano Canna, Albidona e dagli altri municipi dell’Alto Jonio, Papasso e colleghi, hanno partecipato al Prefetto Tomao che il clima si sta facendo sempre più rovente, non solo per la calura estiva, e che ove mai il Ministro Delrio continuasse a rimanere silente sull’argomento come è già avvenuto nei mesi scorsi, visti i risultati inefficaci e stanchi di continuare con il fair play e la diplomazia, verranno attivate iniziative e azioni di protesta forti.

di Redazione | 18/07/2015

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it