We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Calopezzati (Cosenza) - L’Associazione “Basta vittime Sulla Ss 106” spiega come impiegherà i proventi del 5 per mille


 Il Consiglio direttivo dell’Associazione “Basta vittime sulla Ss 106” , presieduta da Fabio Pugliese, per dare risposta alle numerose richieste, pervenute da varie città d’Italia, circa l’utilizzo dei contributi che i cittadini destineranno al sodalizio attraverso il 5 per mille ha evidenziato che questi fondi saranno utilizzati per sostenere la presenza costante e continua dell’Associazione nell’Osservatorio nazionale sulla Ss 106 presso il Ministero dei Trasporti <<poiché>>, si legge testualmente in una nota, <<riteniamo importante che ogni intervento che viene deciso e poi realizzato sulla Ss 106 in Calabria debba essere monitorato, approvato e discusso anche da chi, come noi, tutela i diritti dei cittadini e in particolare il diritto alla mobilità sulla Ss 106>>. Tale aspetto è fondamentale <<per fermare la strage stradale sulla strada Statale 106 ionica calabrese: perché quasi tutte le grandi scelte che riguardano questa importante arteria viaria sono assunte a Roma in questa sede>>. L’Associazione intende sostenere con il 5 per mille varie iniziative, fra cui, memorial, manifestazioni, premi, motoraduni, ecc., volte a non dimenticare le vittime della "strada della morte" poiché <<riteniamo che non disperdere la memoria delle vittime della Ss 106 e un sostegno economico, alle famiglie che intendono ricordare i loro cari sia una utile azione per l’intera collettività>>. Inoltre verranno sostenute tutte le iniziative culturali necessarie a sensibilizzare l’opinione pubblica sulla necessità di dover rivendicare il diritto alla mobilità e, quindi, a una nuova Ss 106 in Calabria e alla messa in sicurezza, subito, della suddetta strada. L’Associazione, per di più, intende destinare parte delle donazioni pervenute attraverso il 5 per mille per <<l’organizzazione di azioni di protesta civili e democratiche ma forti e determinate affinché sia rispettata la dignità dei calabresi che debbono avere una strada moderna e dignitosa>>. In ultimo, l’Associazione sosterrà ogni iniziativa utile a promuovere informazione, studi, analisi e ricerche sulla Ss 106 in Calabria e sulla sicurezza stradale. <<Siamo convinti che si può e si deve innescare un meccanismo di conoscenza, di approfondimento e di informazione riguardo tutti gli aspetti legati alla Ss 106 in Calabria e siamo altrettanto convinti che si deve investire sulla informazione circa la sicurezza stradale soprattutto nelle scuole per ridurre il numero di incidenti e vittime sulla “strada della morte”>>.  

di Redazione | 09/06/2015

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it