We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Roma (Roma) - Elezioni, Furlan (Cisl): Segnali preoccupanti di disaffezione alla politica. Occorre coesione sociale e ripartire dal lavoro


"Un italiano su due non ha partecipato alla consultazione elettorale. I partiti hanno perso milioni di consensi. Questo e' un segnale davvero preoccupante di disaffezione che la politica deve saper cogliere per ritrovare quel senso comune che invogli i cittadini italiani alla partecipazione." E' quanto sottolinea in una nota il Segretario Generale della Cisl, Annamaria Furlan (foto). "Il paese ha bisogno di coesione sociale e di impegno responsabile, come ha ben sottolineato il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. E c'e' un unico modo per realizzarla: dobbiamo ripartire dal lavoro, che e' il principio cardine della nostra costituzione repubblicana. Mai come oggi è evidente che occorre fare squadra nel paese, mettendo da parte le litigiosita' e le tentazioni autoreferenziali.  Occorre invece chiamare tutti alle proprie responsabilita', valorizzando l'intelliggenza, le proposte per uscire dalla crisi, a partire da quelle che vengono dalle grandi rappresentanze sociali. Per la Cisl, un patto sociale tra tutti i soggetti responsabili, governo centrale, regioni, imprese, sindacati, banche e' l'unica strada per fissare obiettivi condivisi tra le parti, favorire la crescita e gli investimenti, creare nuovi posti di lavoro per i giovani. Crescita, lavoro, pensioni, riforma fiscale,scuola, politiche attive del lavoro, divario nordd-sud, lotta alla corruzione, contrattazione e partecipazione sono i punti cardine ed i temi centrali su cui fondare un rinnovato senso della Repubblica fondata sul lavoro. Il Presidente del Consiglio Renzi e tutti coloro che hanno responsabilita' istituzionali, politiche e sociali colgano in questi aspetti la riconferma del senso della nostra Repubblica. Non esiste alcuna giustificazione per ulteriori ritardi o rinvii rispetto a questa esigenza. Ecco perche' speriamo che l'esito del voto convinca il Governo ,e tutte le forze politiche, che ora e' arrivato davvero il momento del dialogo e della partecipazione, per non sprecare i segnali di ripresa dell'economia e avviare una stagione di riforme sociali ed economiche e di sviluppo equo e solidale".

di Redazione | 03/06/2015

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it