We're sorry but our site requires JavaScript.

 


Catania (Catania) - Concluso il Congresso Fuci 2015


di don GIUSEPPE DE SIMONE* Mi permetto di segnalare, a pochi giorni dalla sua conclusione il Congresso Fuci, svoltosi nei giorni 30 aprile 3 maggio 2015 a Catania. Ha visto la partecipazione di circa 200 universitari da diverse parti d’ Italia. Il tema è stato sulla linea del prossimo Convegno nazionale di Firenze : “Incontro all’umanita’”. Riflessioni, dibattiti, lectio, incontri di laboratorio, fraternità e amicizia hanno scandito le meravigliose giornate, animate dai fucini di Catania, accolti fraternamente da quella Chiesa e dal suo Vescovo Salvatore Gristina. Ci sono stati chiari segnali di ripresa e rilancio della Federazione universitaria cattolica italiana, che si pone come “lievito e fermento” nella Chiesa italiana, ma nello stesso tempo è emersa da alcuni voci significative ed appassionate la richiesta esplicita o latente di un’attenzione maggiore, da parte di tutta la Chiesa italiana verso la Pastorale universitaria e la stessa Fuci, che il prossimo anno ricorderà il 120° della sua fondazione (1896-2016). Si riscontra anche in alcune realtà locali abbastanza consistenti e in città universitarie rilevanti la poca attenzione o la mancanza, in alcuni casi, di una pastorale universitaria sistematica e programmata, come pastorale d’ambiente ed inserita nella stessa pastorale generale. D’altra parte essa va inserita, come sappiamo, nel quadro più ampio della pastorale della cultura, della scuola e della stessa pastorale giovanile. Ci rendiamo conto che 1-2 giovani su 4 sono universitari e che nelle nostre Parrocchie gli universitari sono “pochissimo” presenti  e che le parrocchie spesso non si preoccupano di loro? Se è vero che la Parrocchia è al centro , è al cuore del progetto pastorale italiano è anche vero che non si può e non si deve scadere in una sorta di “parrocchialismo asfissiante”, ma la parrocchia deve integrarsi e connettersi in una pastorale d’insieme ed integrata. D’altra parte anche in sedi e città universitarie di un certo rilievo non è presente la realtà aggregativa della  fuci e forse non si fa abbastanza perché sia presente … Mi chiedo : perché ? Siamo nell’anno della Beatificazione di Papa Mointini, Paolo VI, il grande e indimenticabile assistente della Fuci romana e nazionale. Riprendere in mano ad esempio il suo prezioso “Coscienza universitaria” ci spronerebbe e ci stimolerebbe, forse, a dare una spinta in controtendenza e a tenerci che in ogni Diocesi, anche la più piccola e periferica ci fosse la presenza della fuci, come un piccolo “seme” di speranza e un luogo concreto di incontro, confronto e maturazione per i giovani universitari. Abbiamo incontrato in Sicilia realtà belle, ma significative di gruppi fuci che non “abitano” città universitarie (es. Caltagirone, Acireale, Vittoria … ecc.) che ci sono di esempio. Non dimentichiamo che nel 1896 la Fuci nasceva in quel di Fiesole, in Toscana e da quel piccolo circolo la irradiazione di tanti altri Circoli in Italia e in città importanti come Napoli, nello stesso anno della fondazione. Mi auguro di vero cuore che Firenze 2015, all’interno della centralità del verbo “educare”, fondamentale e centrale nelle cinque vie delineate dalla Traccia, dia spazio, dia spinta a tutta la Chiesa italiana e alla stessa Cei per incentivare la “pastorale universitaria” e dare fiducia e speranza alla bella e oggi, a me sembra, promettente Fuci italiana, che soprattutto dal Sud fa avvertire la sua voce flebile, ma chiara e forte voce! Ringraziando per l’attenzione, saluto tutti i collaboratori e i volontari del prossimo evento della Chiesa italiana, auspice di un “nuovo umanesimo cristiano”. *Sacerdote e docente Patristica e Teologia trinitaria Istituto Teologico calabro “S. Pio X”, Catanzaro, Assistente spirituale del gruppo Fuci Ddiocesi Rossano - Cariati (CS) e Responsabile diocesano della Pastorale universitaria. 

di Redazione | 17/05/2015

Pubblicità

vendesi tavolo da disegno Il libro mio amico 2019 studio sociologia bcc mediocrati x50 cinema teatro sanmarco rossano


Testata Giornalistica - Registrazione Tribunale di Rossano N° 01/08 del 10-04-2008 - Nessun contenuto può essere riprodotto senza l'autorizzazione dell'editore.

Copyright © 2008 - 2019 Ionio Notizie. Tutti i diritti riservati - Via Nazionale, Mirto Crosia (CS) - P.IVA: 02768320786 - Realizzato da CV Solutions

Ogni forma di collaborazione con questo quotidiano on line è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita - E-mail: direttore@ionionotizie.it